Animal Kingdom“, il thriller poliziesco diretto e sceneggiato dall’esordiente regista australiano David Michod è stato presentato al Festival di Roma dove ha raccolto l’entusiasmo e il plauso della critica.

Il film, già visionabile nelle sale italiale, ha vinto l’ultima edizione del Sundance Film festival ed è stato definito “la risposta australiana a Martin Scorsese”. La storia si ambienta nei sobborghi di Melbourne, in Australia, dove la criminalità e la droga sono le attività principali. Il giovane J, si ritrova orfano di madre e viene affidato alla nonna che insieme ai suoi figli maschi vive di loschi traffici. La guerra tra la polizia antirapina e i criminali della zona arriva al culmine, coinvolgendo il giovane J.

Il messaggio finale, come gli ultimi fotogrammi risultano graffianti e molto cinici: anche il più puro di cuore per sopravvivere nella giungla si lascia corrompere.

Il thriller poliziesco di Michod è pieno di tensione e adrenalina.

Per essere un’opera prima, sicuramente “Animal Kingdom” risulta essere un ottimo prodotto cinematografico e il giovane regista australiano è una promessa del cinema.