Seguire una dieta dimagrante non è per nulla semplice, ci sono infatti troppe tentazioni in casa e non tutti sanno resistere. Ci sono però alcuni trucchi da poter seguire per perdere peso più facilmente: ecco cosa tenere in dispensa e frigorifero e cosa evitare.

Seguendo i consigli diramati qui di seguito, perdere peso con una dieta dimagrante sarà meno difficile. Ricordate comunque di bere molta acqua, soprattutto d’estate così da combattere il caldo, e di svolgere un po’ di attività fisica ogni giorno così da facilitare il dimagrimento e mantenere i muscoli tonici.

Ecco cosa togliere da dispensa e da frigorifero per agevolare il dimagrimento: i grassi saturi, come burro, strutto, lardo e grassi di origine animale, che non solo aumentano il colesterolo ma fanno ingrassare; i grassi idrogenati, l’olio di mais e di girasole, gli zuccheri semplici quali ad esempio maltosio, fruttosio, saccarosio, e gli zuccheri che terminano con “olo” come ad esempio sorbitolo.

Inoltre, evitare di tenere in casa gli sciroppi, gli edulcoranti come aspartame, acesulfame, saccarina e via dicendo, e infine le farine bianche (raffinate). Meglio preferire le farine integrali o semintegrali. Tutti questi alimenti sono super ingrassanti e quindi assolutamente da evitare in una dieta dimagrante.

Si può invece consumare liberamente o quasi, all’interno di un regime ipocalorico equilibrato volto alla perdita di peso, l’olio extravergine di oliva per condire, meglio se usato a crudo e fino a un massimo di due cucchiai al giorno; il miele biologico, lo sciroppo d’acero biologico come dolcificanti naturali, i cereali e derivati – pane, pasta e riso, da assumere integrali o semintegrali, però – frutta, verdura, uova, carni bianche e pesce, e infine legumi quattro o cinque volte a settimana.

Per agevolare il dimagrimento, oltre a questi consigli è bene cercare di distrarsi: il fattore psicologico è determinante per la buona riuscita di una dieta ipocalorica, dunque via libera alle passeggiate all’aria aperta, allo shopping, alla lettura di libri, all’ascolto di musica e di attività che, oltre a distrarre, fanno bene alla salute.

Fonte: TG com.