La giovane star Emma Watson, pur essendo considerata una tra le più belle giovani attrici del momento e la più elegante, non apprezza i bei ragazzi, anzi li trova noiosi. Molto meglio le buone maniere. E il collega Johnny Simmons, per cui pare abbia una cotta, è più bello o più educato?

Dopo l’intervista per Vogue, Emma ha raccontato qualcos’altro di sé al Daily Record, in particolare ha fatto una descrizione molto dettagliata del suo uomo ideale, e del suo futuro:

Galleria di immagini: Emma Watson su Vogue

“La mia famiglia ha dei valori molto forti e spero assolutamente di sposarmi e avere dei bambini in futuro. Non vedo l’ora di diventare mamma.”

Pare che stia già facendo pratica con i figli della terza moglie di suo padre, di 7 e 5 anni. Ma veniamo al ragazzo ideale:

“Voglio qualcuno che sia gentile, dalle buone maniere, intelligente, sicuro di sé, e che mi faccia ridere. Le buone maniere sono importanti. Nel modo in cui sono stata cresciuta, mio padre era molto rigido e concentrato a proposito, perciò se vedo qualcuno che si comporta da maleducato con qualcun altro, è una caduta immediata per me. Non posso sopportarlo.”

E dopo l’attenzione molto british per il galateo, aggiunge:

“Credo che essere educati sia la chiave per me. Essere gentili e consapevoli della gente che ti sta intorno è fondamentale. Non ho un tipo ideale, se mettessi in fila le foto dei miei ex si vedrebbe che sono tutti diversi. Non mi crederete ma io guardo la personalità. Se qualcuno ha un bell’aspetto, diventa noioso dopo 10 minuti.”

E qui sorge la domanda. Negli ultimi giorni voci di corridoio sempre più insistenti dicono che sia cotta di Johnny Simmons, collega in “The Perks Of Being A Wallflower” con cui è stata vista fare jogging. La sua portavoce ha già smentito, ma è il lavoro dei portavoce. Con queste considerazioni avrà dato al ragazzo del brutto o del noioso?