Michelle Obama è la donna più potente del mondo. La moglie del presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, ha conquistato la vetta della classifica annuale stilata da Forbes e si è piazzata davanti a Irene Rosenfeld di Kraft Foods, seguita a ruota dalla regina dei talk show Oprah Winfrey, dalla cancelliera tedesca Angela Merkel (che nel 2009 ha guidato la classifica) e da Hillary Clinton.

La first lady statunitense ha battuto così capi di stato, celebrità, amministratori e imprenditori, in quanto:

Ha trasformato la carica di first lady con la forza della sua personalità. La conferma del suo carisma viene dal fatto che la Casa Bianca la faccia scendere in campo in questa campagna elettorale negli stati più importanti del voto di midterm.

Queste le parole di affermato Moira Forbes. Dunque, un riconoscimento che proviene per via della sua personalità forte e del suo carisma. Negli Stati Uniti, Michelle Obama gode di una grande popolarità ed è molto impegnata nel tentare di combattere l’obesità infantile: azienda come Coca Cola, Kellogg e General Mills sono state obbligate a ridurre il contenuto calorico dei loro prodotti entro il 2015, grazie alla battaglia condotta dalla first lady.

Forbes ha cambiato quest’anno i criteri di scelta, premiando la “influenza creativa” delle donne selezionate. Nella classifica figura tra l’altro anche una donna italiana, Marina Berlusconi, presidente di Mondadori e Fininvest e figlia del Premier Silvio Berlusconi. Piazzatasi al 48esimo posto, viene accreditato a lei il controllo su un impero che equivale a quasi 8 miliardi di dollari.