Nonostante non sia potuta andare a New York dalla madre, Lindsay Lohan non dovrà trascorrere il giorno del ringraziamento in rehab. La giovane attrice ha infatti ottenuto il permesso di uscire per 15 ore. Potrà raggiungere Los Angeles e festeggiare con gli amici e il padre il Giorno del Ringraziamento.

Considerato che la clinica di disintossicazione dove Lindsay è chiusa dista circa due ore da Los Angeles, alla problematica star non restano che 11 ore di libertà. Che comunque sono meglio di niente.

E intorno al tacchino non solo il padre, con cui da poco si è riavvicinata dopo mesi di guerra fredda, ma anche un gruppetto di amici.

Michael Lohan nel frattempo è di nuovo venuto meno alla promessa di non parlare più della figlia di fronte alla telecamere. Ma stavolta l’ha fatto per difenderla.

Ha infatti attaccato il regista di “Inferno“, che ha detto di aver messo Lindsay fuori dalla produzione perché inaffidabile:

Lindsay ha lasciato Inferno. Non voleva fare quel film. Idea geniale per una ragazza in via di disintossicazione farle interpretare la parte di una tossico-dipendente. E a lui importa di Lindsay? È il più grande ipocrita del pianeta.

Vedremo cosa ne pensa Lindsay.