Flessuosa e snella come una ballerina. L’allenamento alla sbarra non è più riservato alle danzatrici classiche ma è un ottimo esercizio per tutte coloro che, stanche della solita palestra, vogliono mantenersi in forma e scolpire il proprio fisico in modo insolito ed efficace.

Gli allenamenti alla sbarra, tipici della danza classica, sono una tendenza degli ultimi anni: studi per questo tipo di esercizio fisico stanno nascendo in tutte le grandi città del mondo e celebrità come Madonna assicurano di non poterne più fare a meno.

Gli esercizi alla sbarra si basano sostanzialmente sul proprio peso corporeo e sviluppano resistenza, equilibrio e stabilità. Si tratta di una combinazione di elementi di danza, pilates e yoga: un mix ideale per aiutarci ad avere il fisico asciutto e il portamento elegante tipici di una ballerina classica.

Uno dei motivi del grande successo dell’allenamento alla sbarra è che mantiene ciò che promette: i risultati non tardano ad arrivare. Seguendo con costanza le lezioni osserveremo in prima persona i cambiamenti del nostro corpo. Ma attenzione: nessun allenamento può avere dei risultati stupefacenti se si trascura l’alimentazione. Niente cibo spazzatura, dunque, ma una dieta sana ed equilibrata se vogliamo ottenere il fisico di una danzatrice.

Alcuni esercizi alla sbarra hanno una componente cardio che permette di bruciare molte calorie; altri, invece, sono di tonificazione muscolare. Se il nostro obiettivo è eliminare i chili in eccesso e tonificare il fisico la soluzione ideale è alternare tre lezioni settimanali di esercizi alla sbarra a un paio di sessioni cardio.

Le palestre dove è possibile prendere lezioni di esercizi alla sbarra sono ampi spazi aperti con specchi e sbarre fissate alle pareti. I pavimenti possono essere di bambù oppure in moquette e, generalmente, durante l’allenamento si consiglia di non indossare scarpe e calze. Gli strumenti utilizzati durante l’allenamento sono la palla, i pesetti leggeri, fasce elastiche e le cinghie da yoga.

I primi 10 minuti della lezione sono dedicati al riscaldamento, il quarto d’ora successivo si passa alla tonificazione della parte superiore del corpo con l’utilizzo dei pesi, circa 20 o 30 minuti sono dedicati agli esercizi alla sbarra, che coinvolgono soprattutto gambe e glutei, dieci minuti per gli addominali e, infine, lo stretching.

Esistono corsi introduttivi dedicati ai principianti ma, più spesso, si trovano classi multi-livello, adatte ai neofiti del fitness ma anche agli sportivi, ai magri e ai robusti. Il segreto per allenarsi alla sbarra nel modo corretto ed efficace è avere un istruttore valido, in grado di correggere i principianti e far progredire gli esperti.

Un altro lato positivo di questo tipo di esercizio è che è possibile praticarlo a casa: lo schienale di una sedia al posto della sbarra, il DVD invece dell’istruttore e il gioco è fatto. L’importante è avere costanza e seguire con precisione le indicazioni.

Non è necessario avere praticato la danza classica né indossare il tutù. I benefici dell’allenamento alla sbarra sono moltissimi: il nostro corpo diventerà più muscoloso, snello ed elegante.

Fonte: Dailyspark.