Perché è difficile dimagrire dopo il parto? La maggior parte delle neo-mamme si sarà fatta la cruciale domanda a pochi giorni dalla nascita del pargolo.

Capita spesso, infatti, dopo la gravidanza, di guardarsi allo specchio e ritrovarsi con nuove forme e qualche cuscinetto di troppo che costringe a indossare ancora gli abiti premaman.

Durante i mesi d’attesa infatti è inevitabile che la mamma prenda peso e, anche se la raccomandazione dei medici di non superare i 12/13 kg viene rispettata, ritrovarsi in perfetta forma fisica i primi mesi è praticamente impossibile. Il corpo infatti ha subito cambiamenti importanti per poter accogliere al meglio il piccolo e, dopo questo “miracolo” che comporta notevoli stress, richiede il giusto tempo per riprendersi.

Rimettersi in forma nel post-parto non è tuttavia una mission impossible ma richiede tempo e tanta tanta pazienza da parte della neo-mamma. Gli esperti ritengono infatti che si possa recuperare il peso ideale – e quindi rientrare nei vecchi, amati jeans – solo dopo 10/12 mesi dal parto.

Insomma: nel periodo immediatamente successivo al lieto evento sottoporsi a diete drastiche non solo è inutile ma anche controproducente. Le mamme che allattano, per esempio, hanno bisogno di un’alimentazione opportunamente integrata sulla base delle esigenze del piccolo. Questo non significa certo mangiare per due come consigliavano una volta le nonne, ma puntare su un regime sano ed equilibrato per assicurare al piccolo tutte le sostanze nutritive necessarie alla sua crescita, senza tagliare troppo sulle quantità: si stima infatti che una mamma abbia bisogno di circa il 20% in più del fabbisogno calorico nel periodo dell’allattamento.

Anche per le neo-mamme che non allattano al seno però una dieta drastica durante i primi mesi può rivelarsi uno stress inutile: il corpo ha infatti bisogno di riprendersi dalle fatiche della gravidanza e anche a livello mentale privarsi del cibo può costituire un’ulteriore sofferenza in un periodo delicato e già faticoso come quello dei primi mesi a casa col bebè.

Cosa fare allora? Come dicevamo la prima regola è darsi del tempo e avere pazienza. Se poi proprio guardandosi allo specchio la neo-mamma si sente demoralizzata, potrà comunque cercare di ritagliarsi una coccola beauty speciale: un nuovo taglio di capelli, una manicure o un nuovo abito che meglio si adatti alle forme post-parto, possono fare davvero tanto per sentirsi più bella.

Senza trascurare infine un po’ di movimento: se infatti la vita col pargolo non concede tempo per la palestra o lo yoga si può sempre sfruttare la nuova avventura da mamma per fare lunghe passeggiate con la carrozzina. Il vantaggio sarà doppio: il pupo a spasso si rilassa e la mamma smaltisce un po’ di calorie.