Per fare carriera occorre essere attraenti, o perlomeno facilita molto. Secondo alcuni studi infatti, la prestanza fisica permetterebbe di ottenere lavoro più facilmente e di essere promossi più che altri colleghi esteticamente meno piacevoli.

Potrebbe sembrare un criterio poco corretto eppure le ricerche hanno evidenziato come un dipendente dall’aspetto attraente venga visto dal datore di lavoro come potenziale persona di successo in grado di portare soldi all’azienda e quindi meritevole di fare carriera.

>> Scopri come un flirt in ufficio può aiutarti a fare carriera

Soprattutto in quei lavori che presuppongono un rapporto con il pubblico come ad esempio la vendita, la bellezza del lavoratore può essere molto utile perché anche se inconsciamente svolge un ruolo attrattivo nei confronti del cliente che è più propenso ad acquistare il prodotto.

Non è solo l’aspetto esteriore a favorire le persone nel fare carriera, ma ciò che da questo aspetta deriva molto spesso in termini di personalità e comportamento. Una persona che si sente attraente infatti, sarà probabilmente più sicura di sé e decisa nel proporre il proprio lavoro, e conquisterà più facilmente la stima e la fiducia sia del proprio datore di lavoro che di eventuali clienti e collaboratori.

I ricercatori della Rice University e l’Università di Houston hanno poi approfondito lo studio relativamente alla bellezza del viso durante un colloquio di lavoro e hanno evidenziato come le persone con imperfezioni come voglie, cicatrici, macchie, avevano più probabilità di essere valutati male dai loro intervistatori. Gli intervistatori infatti tendono a memorizzare meno informazioni su questi candidati, che hanno già negativamente influenzato la loro valutazione da un punto di vista estetico.

Per fortuna queste ricerche non tolgono del tutto la speranza di avere successo nel lavoro a chi non ha un aspetto particolarmente attraente. I ricercatori danno infatti alcuni consigli di buon senso come ad esempio evitare le professioni che richiedono di per sé un look piacevole come la televisione, ma se si è interessati al mondo della comunicazione optare per la radio dove quel che conta non è certamente l’aspetto esteriore.

Ovviamente il consiglio più importante è quello di cimentarsi nella professione che si sente più congeniale e per la quale si prova una reale vocazione, in questo modo sarà la personalità a uscire fuori e a diventare un punto di forza, fermo restando che avere cura del proprio aspetto è una forma di rispetto prima di tutto verso sé stessi e conseguentemente può avere effetto positivo anche sugli altri, primo tra tutti il proprio capo.

Fonte: JobsAol