Anche gli uomini in certi periodi possono risultare più scontrosi e brontoloni, con effetti negativi sulle relazioni di coppia. Se nelle donne questa fase dura talvolta qualche giorno nel periodo precedente al ciclo mensile, nel cosiddetto sesso forte è una cosa che “si affina” con l’età, parallelamente al calo del testosterone.

Nulla di grave, naturalmente, anche se in certi casi le relazioni di coppia in età matura sono messe a dura prova a causa di uomini che vedono progressivamente ridursi questo ormone che sviluppa i caratteri tipici della mascolinità, che regola il desiderio e la soddisfazione sessuale e che sovrintende anche le funzioni dell’organo sessuale maschile in certi momenti privati. In poche parole: l’elemento che rende uomo.

=> Scopri come gli uomini sentono l’orologio biologico

L’urologo statunitense Ridwan Shabsigh, a capo dell’associazione internazionale della salute maschile, ha spiegato a un’emittente televisiva della Grande Mela l’importanza del testosterone anche sul comportamento:

«Questo ormone fa crescere anche i muscoli e fa diminuire il grasso corporeo, oltre a intervenire sulla quantità di energia presente nelle persone di sesso maschile. Ma può avere effetti anche sulla psiche, provocando abbassamento dell’umore e irritabilità».

Pertanto non deve sorprendere se a partire dai 30 anni, quando fisiologicamente tale sostanza inizia a calare con un ritmo dell’1% ogni anno, gli uomini sono più irritabili, sopportano meno certe situazioni o si arrabbiano per cose apparentemente irrilevanti, mettendo a dura prova la vita di coppia.

=> Scopri le differenze emotive nella coppia tra uomo e donna

A peggiorare la situazione anche il fatto che malattie come il diabete – presente soprattutto in persone anziane – contribuiscono alla diminuzione del testosterone, portando ulteriore irritabilità dentro le mura di casa. Attenzione, però, a non dare la colpa solo all’avanzare degli anni se il proprio uomo diventa brontolone: certe volte può accadere che il comportamento femminile giochi un ruolo fondamentale nello scatenere la scintilla.

=> Scopri i 10 segreti per un matrimonio felice

Una ricercatrice americana ha infine rilevato un comportamento curioso che differenza gli uomini dalle donne di una certa età: mentre i primi tendono a tenere dentro di sé le preoccupazioni e i pensieri relativi alla propria “brontolosità” e i problemi legati all’avanzare dell’età, le donne preferiscono condividere tutto con amiche o parenti strette, facendosene una ragione e contribuendo in un certo senso a migliorare le relazioni di coppia col proprio uomo.

Fonte: Your tango