Acqua amica della linea. Questo è quello che molte donne forse ignorano, ma per poter dimagrire è necessario bere. Il nostro organismo, per smaltire il grasso in eccesso, ha bisogno di incamerare al proprio interno una certa quantità d’acqua che una volta bevuta, non fa altro che aiutare il nostro metabolismo.

Quindi, facciamo dell’acqua il nostro migliore amico se vogliamo perdere peso e mettiamo via alcolici e bevande gasate che hanno la funzione sia di addolcire il palato che di apportare zuccheri, grassi e quindi calorie. Tutto il cibo che mangiamo deve essere trasformato in energia e per attivare questo processo è indispensabile bere molta acqua.

Inoltre, l’acqua funge da depuratore del nostro organismo e ci libera dalle scorie e dalle tossine che “inquinano”, favorisce la diuresi e inoltre, fa bene anche alla pelle perché la idrata. I punti critici di molte donne, dove l’accumulo di adipe è maggiore sono pancia, fianchi e cosce; bevendo si attiva quel processo di rimozione della massa grassa.

L’acqua funge da regolatore per quanto riguarda la sazietà; infatti, tutte le volte che non beviamo a sufficienza non si comprendono i reali stimoli della fame e si è indotti a mangiare di più. Ecco uno dei mille motivi per i quali l’acqua è l’elemento cardine delle diete dimagranti.

Il giusto apporto di liquidi rientra nel processo di benessere del corpo e per questo, quando si affronta una dieta, oltre al giusto apporto di cibo viene associata la giusta quantità d’acqua necessaria a depurare il nostro organismo. Come regola generale, sia che si faccia la dieta o meno, la giusta dose giornaliera di acqua si aggira intorno agli 8-10 bicchieri, ovvero i classici due litri.

Chi fa sport deve reintegrare i liquidi persi durante l’attività fisica con l’eccessiva sudorazione e quindi deve bere di più rispetto a chi conduce uno stile di vita sedentario. Per di più l’acqua per gli sportivi è un ottimo alleato perché rientra nel meccanismo dello sviluppo muscolare.

In merito a quanto detto prima, se si bevono due bicchieri circa di acqua mezz’ora prima di sedersi a tavola, si eviteranno le grandi abbuffate perché si riduce lo stimolo della fame. Si consiglia anche di bere fuori dai pasti e non durante perché così si rallenta le digestione.

Attenzione però a non bere assai nell’arco delle 24 ore (si parla di 3-4 litri), perché affaticherebbe i reni finendo per danneggiarli. Spesso accade che durante la giornata possiamo sentire la stanchezza: questo può anche essere sintomo di disidratazione.

Fonte: Mag for women.