«{#Uomini}!»: un imperativo che perseguita le donne sin dall’adolescenza, quando cominciano a desiderare qualcuno accanto. Immaginano di vivere nelle favole più romantiche paragonando la propria vita a un’avventura in cui attendono il principe azzurro che le porti via sul suo cavallo bianco. Ma non sempre il principe è propriamente azzurro. Anzi il più delle volte, prima di incontrare l’uomo giusto, ci si imbatte in {#uomini} che non sono in grado di trasmettere la sensazione di felicità, benessere e sicurezza che dovrebbe dare una storia d’amore.

Ma quali sono le motivazioni? Spesso la voglia d’essere amati è la causa che spinge tra le braccia della prima persona che si incontra in quel preciso momento della vita, e dalla disperazione di uscire da un periodo in cui ci si sente troppo soli si accetta una relazione con un uomo che non ha niente a che fare con la propria persona. Questo accade quando non si sta bene con sé stesse, poiché per intraprendere un sano rapporto sentimentale bisogna prima volersi bene e avere autostima. Infatti capita di accontentarsi di un uomo solo perché si crede di non poter avere di meglio, scegliendo così di stare con il primo che si è fatto avanti pur di non affrontare l’idea di rimanere sole.

Infine, ci sono alcune storie che si possono definire forzate, in cui i due sono consapevoli di non essere fatti l’uno per l’altra ma per paura di soffrire, come di consuetudine alla fine di ogni storia, stanno insieme pur non essendo felici.

Ma a cosa portano tutte queste scelte? Non è facile far prevalere la ragione sui sentimenti. Tuttavia vivere con l’uomo sbagliato al proprio fianco è più doloroso di uno sconvolgente addio. Il rapporto è vissuto male, si litiga e addirittura l’amore originale (quando c’è) si tramuta in odio.

Quindi, milioni e milioni di donne in tutto il mondo si domandano continuamente il senso delle loro storie fallite, e lo fanno al termine di esse poiché quando si ha accanto l’uomo sbagliato non se ne rendono conto. Eppure sono le stesse donne che fortunatamente hanno chiuso con quell’uomo e che non rimpiangono affatto tutte le storie andate male. Come dice Oscar Wilde, “esperienza è il nome che diamo ai nostri errori”, ma ciò che conta effettivamente è ritrovare il vero senso dell’amore, che a volte viene traviato dalle molteplici e sconvolgenti sensazioni che la passione provoca negli esseri umani. Avere un rapporto che renda felici, che appaghi l’animo, quindi ripartire ogni volta da zero alla ricerca dell’uomo giusto fino a quando non lo si incontra.

Fonte: SheKnows