L’Abi (Associazione Bancaria Italiana) ha varato il progetto ”Percorso Famiglia” con l’obiettivo di aiutare le famiglie in difficoltà.

Con questo progetto l’Abi consente la sospensione del mutuo fino a un anno, ma non solo: ha varato anche altre misure di sostegno alla famiglia. Quindi ha prorogato al 31 gennaio 2013 il termine per la presentazione della domanda di sospensione delle rate di mutuo e, con il ”Fondo Nuovi Nati”, ha creato nuovo pacchetto di misure per i nuclei familiari più colpiti dalla crisi economica.

Per accedere alla proroga del termine per presentare la domanda di sospensione, 31 gennaio 2013, devono sussistere condizioni specifiche:

*perdita del posto di lavoro, cassa integrazione, morte o grave infortunio devono verificarsi entro il 31 dicembre 2012;

*nessun ritardo nei pagamenti delle rate superiore a 90 giorni (prima erano 180);

*il richiedente non deve avere già usufruito di una proroga

*il mutuo (sia a tasso fisso che variabile) non deve essere superiore ai 150mila euro e dev’essere erogato a persone fisiche con un reddito non superiore a 40mila euro annui

Quattro sono in tutto gli interventi per le famiglie disagiate, per sostenerle nelle varie fasi della loro vita: l’acquisto della casa, la nascita dei figli, lo studio dei figli, la proroga della sospensione dei mutui. Grazie a questi interventi contenuti in due progetti di vitale importanza, il ”Percorso Famiglia” e il ”Fondo Nuovi Nati”, le famiglie vengono sostenute fin dalla fase della loro costituzione con l’aiuto per l’acquisto della casa per le giovani coppie in cui ci sia almeno un contratto di lavoro atipico.

Sostegno anche per la nascita dei figli con il ”Fondo Nuovi Nati”, stabilito in un Protocollo d’intesa tra il Ministero della cooperazione internazionale e dell’integrazione, con delega alla famiglia, e la stessa Abi e riguarda i bambini nati o adottati nel 2012, 2013 e 2014. Il Fondo, con una dotazione di 25 milioni di euro, offrefinanziamenti per un importo massimo di 5.000 euro, una durata non superiore a 5 anni e untasso agevolato: max 50% del tasso medio sui prestiti personali.

E dalla nascita alla crescita il sostegno arriva anche per lo studio dei figli, con una modifica del regolamento del Fondo studenti per evitare troppe difficoltà nell’erogazione dei finanziamenti. E infine, la proroga della sospensione dei mutui assiste le famiglie anche per la casa e nella fase della loro maturità.