Uno dei fantasy più attesi è finalmente giunto sul grande schermo: “Percy Jackson e gli Dèi dell’Olimpo“, diretto da Chris Columbus (“Harry Potter e la pietra filosofale”), annovera nel cast attori del calibro di Uma Thurman (nella parte di Medusa) e Sean Bean (sotto le vesti di Zeus); tuttavia gli occhi sono tutti puntati su Logan Lerman, interprete di Percy, un giovane attore molto promettente e ultimamente chiacchierato riguardo un possibile ruolo per Spiderman, smentito poi da Sony.

Il film si ispira al romanzo “Il ladro di fulmini” di Rick Riordan, e narra la storia di Percy (Logan Lerman), un diciassettenne che vive con la mamma e il patrigno a New York. Un ragazzo apparentemente comune e con qualche problema di dislessia, ma che in realtà si rivela un mezzo dio figlio di Poseidone. I due però non si sono mai incontrati per via di un decreto emanato da Zeus, a capo dell’Olimpo, che impedesce agli dèi di conoscere i propri figli.

Il giovane Percy scoprirà la sua natura divina quando una Furia tenterà di ucciderlo accusandolo di aver rubato un fulmine a Zeus. Percy quindi deve cercare di scovare il colpevole e riportare il maltolto a Zeus, ma Ade, dio degli inferi, rapisce sua madre chiedendo come riscatto il fulmine. Da qui Percy dovrà cimentarsi in un particolare addestramento in un campus per semidèi, dove farà la conoscienza della figlia di Athena, Annabeth, e il figlio di Ermes, Luke.

Nonostante si parli di un tema piuttosto noto, ciò che rende “Percy e gli Dèi dell’Olimpo” un film interessante è la compenetrazione tra mitologia greca ed era contemporanea, dove antichità e tecnologia si mescolano in un simpatico connubio. Sarà curioso quindi vedere come sarà Medusa con occhiali da sole e iPod, o Mercurio in piena tenuta sportiva, o ancora meglio come sarà arredata la sede degli Dèi, situata all’Empire State Building.

Il film di Columbus si presenta fondamentalmente com un urban fantasy, dove il magico e il soprannaturale si celano dietro le vesti della quotidianeità, e ovviamente sfoggierà una vasta gamma di effetti speciali che metteranno in mostra la potenza degli dèi greci.

In definitiva, “Percy Jackson e gli Dèi dell’Olimpo” ha tutte le carte in regola per sbancare i botteghini, abbracciando il vasto target adolescenziale. Le recensioni inoltre sono state nel complesso positive, quindi la pellicola di Chris Columbus merita senz’altro un paio d’ore d’attenzione.