Simone Anderson ha dimostrato con la sua esperienza che la forza di volontà può portare al raggiungimento di qualsiasi risultato. La donna della Nuova Zelanda l’anno scorso era in forte sovrappeso e, stanca di vedersi così grassa, ha deciso con tutte le sue forze di dimagrire. Innanzitutto ha cominciato a seguire una dieta e a fare molto esercizio fisico, oltre a sottoporsi ad un intervento chirurgico che le ha permesso di smaltire quasi la metà del suo peso iniziale.

Con tanti sacrifici Simone è così riuscita a perdere ben 86 chili in meno di un anno e ha voluto condividere questa vera e propria trasformazione sui social network, mostrando settimana dopo settimana foto dei suoi cambiamenti temporanei. Adesso, mettendo a confronto il suo primo scatto con l’ultimo, le due donne immortalate in quelle immagini sembrano due persone completamente diverse tanto da far dubitare gli utenti web più critici. Oltre ai complimenti, la ragazza si è così beccata inaspettatamente una valanga di commenti negativi dove è considerata una bugiarda e un’imbrogliona:

“Non credo che sia la stessa persona. Quelli che perdono peso così velocemente dopo la chirurgia hanno smagliature e pelle flaccida. Lei invece non ne ha affatto”.

Fortunatamente Simone è talmente forte da non badare a queste considerazioni infondate, anzi ha riposto alle insinuazioni in modo schietto e sincero, essendo orgogliosa del suo corpo e anche di quelle smagliature che all’esterno possono non vedersi:

“Ho smagliature ed imperfezioni, ma non sento il bisogno di mostrarle ogni volta che racconto la mia storia”.