Un fungo killer di origine africana sta minacciando le coltivazioni di basilico creando panico soprattutto in Liguria, dove la produzione di pesto è in grave pericolo e rischia di compromettere l’economia della Regione. In Liguria infatti, i coltivatori di basilico producono con il pesto un valore commerciale di 6 milioni di euro l’anno, una cifra che sale a 15 milioni se si considera anche l’indotto. Il fungo è ormai presente da quasi 10 anni, ma ora il problema è più grave, perché il killer tende a essere resistente ai pochi fitofarmaci già approvati negli anni scorsi (il basilico è anche un farmaco).

Ma la Liguria non è sola nella battaglia contro il fungo killer: al fianco della Regione ci sono anche Emilia Romagna, Veneto, Campania, Lazio e altre regioni del sud Italia che coltivano basilico in pieno campo, destinato all’industria.

photo credit: funadium via photopin cc