l capelli ricci si sa, sono  sempre un po’ ribelli e danno qualche difficoltà nel gestirli, ma ecco 5 pettinature adatte proprio per questo tipo di capelli.

La prima: la tipica “coda di cavallo”. Dopo avere spazzolato i capelli e rovesciato la testa in avanti per ottenere un effetto più vaporoso, si raccolgono con un fermacapelli in un’unica coda alta. La coda può essere completata estraendo piccole ciocche di capelli partendo dalle tempie e proseguendo a piacere.

La seconda: mantenere i capelli sciolti si possono raccogliere e fermare con un cerchietto sulla testa, ai lati delle orecchie. Il capello riccio con il suo volume potrà essere fissato con una spruzzatina di lacca leggera.

La terza: con i capelli sciolti prendere una o due ciocche di capelli. Nel primo caso si può fare una piccola coda ed intrecciarla con del nastro colorato. Nel secondo si uniranno dietro alla nuca e si fermeranno con fermagli.

La quarta: passare del gel e raccoglierli da un lato della testa, mentre dall’altra parte rimarranno liberi. Anche questa volta si fermeranno con delle forcine.

La quinta: per una serata importante, procedere facendo una coda al centro della testa in alto. Dopo avere spruzzato con del gel i capelli, si possono fermare con delle forcine alla testa, lasciando qua e là qualche ciocca libera.

photo credit: gi@como via photopin cc