Per essere femminili e sexy non è indispensabile avere i capelli lunghi! Per tutte le donne che portano un taglio corto ecco alcuni consigli su come pettinarli.

Il caschetto

Per un caschetto morbido è necessario avere una capigliatura voluminosa e capace di mantenere la piega.  Potete aiutarvi anche con una crema lisciante che renderà la vostra chioma molto più gestibile.

Per chi ha poco tempo optare per un caschetto spettinato; modellate i capelli solo con le mani, aiutandovi con una specifica cera modellante.

Altra opzione è il caschetto sfilato,questo tipo di pettinatura è molto pratica, veloce e moderna si ottiene un ottimo risultato solo se avete i capelli lisci.

Come pettinare i capelli corti ricci

Per le donne che amano i look sbarazzini e frizzanti, l’ideale è pettinare i capelli corti realizzando una “cascata” di ricci spettinati e ribelli, che dovrete modellare facendo ricorso solo ad una crema anti-crespo.

Se, invece, amate i look androgini, da cambiare ogni giorno, per realizzare questo tipo di acconciatura vi basterà dividere i capelli in tante ciocche e poi pettinarle come desiderate.

Invece per  permettersi un taglio cortissimo, la soluzione migliore è pettinarli  all’indietro, aiutandosi se necessario con un po’ di gel, lasciando solo una piccola frangia a coprire parte della fronte.

Una pettinatura “tipica” dei capelli molto corti è la cosiddetta “Eton”, basta creare una riga laterale e lisciando completamente i capelli su entrambi i lati, aiutandovi anche con un fissante.

Come pettinare i capelli corti: i tagli scalati

Per questi tagli l’ideale è la frangia che potete portare o morbida sugli occhi, oppure con la riga a lato, mentre il resto dei capelli può essere pettinato in maniera molto voluminosa oppure in modo tale da creare un effetto extra-liscio.

photo credit: Norte_it [Dario J Laganà] via photopin cc