Photoansa 2009 è una raccolta di oltre 400 scatti dei fotografi della più importante agenzia di stampa italiana. L’idea è quella di racchiudere nelle immagini questo anno che volge al termine, senza usare nemmeno una parola. Non lascia però senza parole il risultato inequivocabile: il 2009 è stato l’anno delle donne. Nello sport, nelle professioni e nella politica.

In un percorso diviso in 13 temi, che non tralascia nessun evento di questi mesi, dal dramma del terremoto in Abruzzo alla devastazione in Sicilia, dal G8 alla tragedia dei militari italiani a Kabul, dall’ascesa di Obama al lungo addio a Michael Jackson, passando dai successi delle atlete azzurre e dall’eclissi solare, emergono figure di donne che, in alcuni casi, si sono affermate in prima persona, vedi Michelle Obama, e in altri casi lo hanno fatto indirettamente, senza lasciare memoria del loro volto o del loro nome, come le donne afghane che sono andate a votare in massa alle ultime elezioni.

Sul sito dell’Ansa è disponibile una gallery.

La senatrice Vittoria Franco, durante la presentazione del volume che quest’anno spegne 5 candeline, ha dichiarato:

“Questo libro è una buona occasione per parlare del valore della donna e di quella che possiamo chiamare ‘violenza civilÈ, ovvero la sensazione diffusa che le donne in qualsiasi campo valgano un po’ meno degli uomini; mentre tante di loro danno ogni giorno grande prova di coraggio e competenza”.

È ormai riconosciuto che le donne devono lavorare due volte meglio degli uomini per essere considerate brave almeno la metà. Ci consoliamo nel frattempo con il fatto che il 2009 sarà ricordato come un anno al femminile, anche attraverso le foto di tante donne italiane che riempiono le pagine di PhotoAnsa 2009, come le campionesse sportive del golf e della scherma Diana Luna e Margherita Granbassi. Proprio nello sport quest’anno, come ha concluso la senatrice Franco, abbiamo dato “una lezioncina agli uomini”.

Abbiamo già fatto una classifica delle donne italiane dell’anno. Qual è invece, secondo voi, l’evento che maggiormente rappresenta l’Italia 2009?