Dato sconcertante pubblicato da «The Sun»: almeno una donna su cinque non ha mai raggiunto l’orgasmo nel corso della vita. Ma vi rendete conto? Perdiamo migliaia di energie durante la giornata impegnandoci a far rivalere i nostri diritti, a dimostrare quanto scafate sappiamo essere nel lavoro, quanto siamo capaci di essere all’altezza di qualsiasi situazione, ci manca poco che ci facciamo venir fuori il pisello per gareggiare con i  nostri uomini, e poi? Cediamo sull’orgasmo? Gettiamo la spugna su uno dei piaceri della vita che fa la differenza? Ma godiamocela di più! Amiamoci di più! Sole o accompagnate, poco importa, concentriamoci sul nostro corpo e diamo una svolta all’esistenza grigia di una vita senza piacere.

Come fare? Poiché tra le cause principali dell’inibizione orgasmica vi sono gli antidepressivi e i fans contro i fatidici mal di testa, proviamo ad evitare ansia e stress di ogni tipo, viviamo la vita con più leggerezza. Evitiamo le ubriacature da notte passata abbracciando un cesso e limitiamoci a bere quei 2-3 bicchieri di buon vino per lasciarci andare di più, e proviamo a vagare di più con la fantasia.

E non tiriamocela troppo: gli uomini sono pigri, va bene non concedersi subito, però dopo un po’ basta. Non si possono sentire quelle storie trascinate in bianco per mesi. Così ce le piantiamo autonomamente le corna in testa. Giochiamo, divertiamoci: l’uomo tende a tradire quando ha un rapporto troppo serio con la propria partner. Proviamo a stuzzicarlo con dei messaggini sexy, a eccitarci reciprocamente, anche nei momenti più impensabili come durante una riunione di lavoro, e non facciamo le bigotte escludendo a priori i sex toys, le situazioni intriganti, le esperienze nuove: perché privarci di qualcosa di divertente? E infine ricordatevi: le gioie del vibratore sono infinite, e una volta provate non si riesce più a farne a meno.

photo credit: germeister via photopin cc