Si tratta di una ricetta veloce e gustosa, una rivisitazione della solita piadina adatta a chi ama i sapori forti, come quello del radicchio, dal gusto amaro.

Ingredienti per 4 persone

 

4 piadine romagnole

8 fettine di pancetta tesa

4 piccoli cespi di radicchio trevigiano

1 spicchio d’aglio

1 ciuffetto di prezzemolo

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Sale e pepe

 

Sbucciate l’aglio e passatelo al mixer con il prezzemolo mondato, l’olio, sale e pepe fino ad ottenere una salsa morbida e omogenea.

Mondate, lavate e asciugate il radicchio affettatelo e fatelo cuocere su una griglia calda appena unta d’olio.

Toglietelo dalla griglia e tenetelo in caldo. Al suo posto mettete le fettine di pancetta e fatele cuocere fin quando non saranno croccanti al punto giusto.

Fate riscaldare le piadine sull’apposito ‘testo’ se l’avete in casa altrimenti in una padella antiaderente quindi distribuite su ogni piadina un cucchiaio di salsa all’aglio che avete preparato, aggiungete la pancetta e il radicchio. Servite calda.

Si possono abbinare dei vini bianchi con questo piatto come ad esempio un Trebbiano d’Abruzzo o un Colli Bolognesi Riesling Italico.

Al posto del radicchio di Treviso potete utilizzare un’altra cicoria della varietà a foglia rossa come il radicchio rosso di Chioggia o il radicchio rosso di Verona.