Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata è il presupposto fondamentale per facilitare il concepimento e affrontare la gravidanza in modo sereno per la futura mamma ma, soprattutto, per il nascituro. Scegliere, però, di affidarsi a una dieta quotidiana mirata che privilegi determinati alimenti rispetto ad altri può contribuire a determinare il sesso del feto durante la fase di concepimento.

Secondo lo studio condotto da un gruppo di scienziati olandesi, per esempio, le donne che desiderano avere un bambino possono aumentare le proprie probabilità di concepire una femmina includendo nella propria dieta quotidiana una notevole quantità di frutta e verdura.

Galleria di immagini: Cibi per il concepimento

Analizzando le coppie che costituivano il campione della ricerca, si è arrivati alla conclusione che consumare cibi con alti livelli di calcio e di magnesio, come ad esempio ortaggi verdi, frutta e riso, a partire da alcune settimane prima del concepimento, fosse una strategia vincente per aiutare le coppie a concepire un feto di sesso femminile. Ben vengano anche gli alimenti poveri di sodio, il latte e i suoi derivati, ovvero i diversi tipi di latticini freschi.

D’altro canto, la stessa teoria vale anche per chi preferirebbe concepire un maschio. Mangiare carne e alimenti ricchi di potassio e sodio, come le banane e le patate, aumenta in modo esponenziale le probabilità di mettere al mondo un figlio di sesso maschile.

Le teorie sulla pianificazione del sesso del nascituro, comunque, sono numerose e, soprattutto, mai del tutto assolute o esaustive. Premettendo, infatti, che ogni concepimento è un evento a sé stante, che potrebbe anche non seguire delle regole scientifiche, c’è da dire che la scelta dell’alimentazione e la regolazione dei rapporti sessuali sono alcuni dei metodi più di diffusi.

Tentare il concepimento un paio di giorni prima dell’ovulazione, per esempio, rende più probabile la sopravvivenza degli spermatozoi X e, dunque, la nascita di un bambina. Se il rapporto avviene, invece, il giorno stesso dell’ovulazione, gli spermatozoi maschili Y saranno determinanti, perché più veloci e vigorosi.