Un calo del numero delle piastrine nel sangue durante la gravidanza deve essere considerato come normale. Bisogna preoccuparsi quando questo calo inizia a diventare eccessivo, sintomo di un principio di gestosi o della sindrome di Hellp, patologia che porta all’emolisi o a delle complicanze al fegato.

In questi casi, infatti, bisogna seguire un apposito approccio terapeutico immediato per evitare complicazioni che possono avere parecchie conseguenze importanti. Nel momento in cui ci si rende conto, quindi, che il numero delle piastrine è troppo basso bisogna subito consultare il proprio medico.

Galleria di immagini: Creme da usare in gravidanza: la nuova gamma di Lush, le foto