Non sarà una vera festa dell’Unità d’Italia senza un buon convivio a tavola. Anche perché, a quanto pare, nonostante le divisioni interne, gli italiani sembrano concordi sul vero piatto tricolore che li accomuna tutti: la pastasciutta con il sugo e il basilico. È quanto risulta da uno studio condotto dalla rivista Alice Cucina su un campione di 640 lettori di età compresa tra i 28 e i 65 anni.

Al primo posto quindi ci sono gli spaghetti al pomodoro con il 22% dei voti, mentre al secondo, con il 19% c’è la pizza Margherita, un altro piatto “tricolore” della nostra tradizione unitaria. Al terzo posto con il 16% dei voti c’è anche il prosciutto crudo di Parma e con il 10% il parmigiano reggiano, con l’11% le lasagne, seguite infine da Nutella, mozzarella di bufala campana, gelato, bistecca fiorentina e tartufo. Una scelta di semplicità, a partire dalla cucina.

Galleria di immagini: Piatti tricolore

Intanto, nell’ambito dei festeggiamenti per la “Notte del Tricolore” a Reggio Emilia, la Coldiretti sta organizzando il mercato di Campagna Amica, con prodotti autoctoni a chilometri zero, dalle 14 alle 22 del 16 marzo, in piazza Martiri 7 luglio. Si tratterà di una sorta di grande tavolata tricolore sui prodotti più rappresentativi della nostra nazione.

Nel resto d’Italia, Coldiretti, nella stessa ottica, rilancia i farmer market, come afferma la sezione di Bergamo:

“La nostra bandiera racconta anche la tradizione alimentare italiana fatta di qualità, trasparenza e sicurezza che tutti ci invidiano e molti ci copiano. E grazie al progetto di Coldiretti per una filiera agricola italiana vogliamo continuare in questa direzione avvicinando sempre più il territorio alla sua gente, la storia alla vita di tutti i giorni.”