I piedi stanno per tornare alla ribalta grazie all’arrivo della bella stagione; finalmente, dopo mesi di {#scarpe} e scarponi per proteggerli dal freddo invernale, riassaporano il gusto della libertà diventando protagonisti con sandali e décolleté peep toe di ogni foggia e colore. Ma come fare per non farsi trovare impreparate al momento giusto? Basta seguire questi consigli fondamentali, capaci di donare nuova bellezza alle proprie estremità.

Galleria di immagini: Piedi curati

Per iniziare al meglio, si può procedere con un pediluvio rilassante, perfetto per eliminare il gonfiore e i piccoli dolori causati da calzature o attività faticose; oltre al classico acqua e sale, si può optare per una soluzione con oli essenziali di rosmarino o lavanda in cui immergere i {#piedi} per circa dieci minuti. Subito dopo averli asciugati, è il momento della pietra pomice con cui rimuovere la pelle più dura; l’importante è operare con delicatezza, evitando così fastidiosi microtraumi alla pelle che manterrà così la propria {#bellezza}.

Dopo il pediluvio e la sera, prima di andare a dormire, è buona abitudine offrire una generosa applicazione di crema idratante alle proprie estremità, contribuendo così alla loro naturale morbidezza; dal dorso alla pianta fino alle dita, unghie comprese, è importante massaggiarle con movimenti longitudinali capaci di riattivare la circolazione periferica. Di tanto in tanto, poi, è utile levigare la {#pelle} con uno scrub delicato, facendo particolare attenzione alla zona del tallone, in modo da eliminare le cellule morte che si depositano sulla superficie.

Anche le unghie coprono un ruolo fondamentale: per tagliarle in maniera corretta bisogna seguire una forma squadrata e non ovale, una delle cause che può portare alla dolorosa unghia incarnita; in questi casi è meglio rivolgersi al podologo, evitando di causare infiammazioni e altre patologie. La limetta diventa una valida alleata se usata solo con un movimento a senso unico, senza sottoporre a eccessivo stress l’unghia; infine, per rimuovere le cuticole, è un’ottima scelta quella di sfruttare l’azione di una crema adatta e un bastoncino in legno d’arancio che serve a spingerle all’indietro, proteggendo così il letto ungueale da eventuali batteri.

Se sul viso non manca mai un tocco di {#make-up}, perché farlo mancare sui piedi? Uno smalto, in questo caso, può davvero fare la differenza: scuro o chiaro, abbinato al look o estremamente appariscente, sono tante le varianti tra cui scegliere per essere sempre al top. Per prevenire unghie ingiallite, è sempre consigliato applicare uno strato di smalto trasparente come base; successivamente, dopo aver inserito i separatori per le dita, in alternativa vanno bene anche dei batuffoli d’ovatta, basterà applicare lo smalto preferito con l’accortezza di completare il tutto con una pennellata di top coat che l’aiuterà a mantenersi lucido e integro più a lungo.