Tra le cose più gratificanti, in piena estate, c’è quella di avere dei piedi perfetti. E’ tempo di scarpe aperte e di dare spazio alla creatività per sentirsi a posto, complete, singolari. Ecco quindi alcuni suggerimenti per preparare una rapida ed efficace pedicure fai-da-te. Per iniziare, è buona consuetudine immergere i piedi in una bacinella di acqua tiepida per circa 10/15 minuti, con l’aggiunta di qualche goccia di sapone delicato, oppure amido di riso o bicarbonato. In questa fase i piedi non devono solo detergersi ed ammorbidirsi, ma devono essere massaggiati sotto la pianta del piede, da una estremità verso la punta e fra le dita.

Galleria di immagini: Pedicure per piedi perfetti

Prima della pulizia delle unghie si consiglia di fare un peeling a piedi risciacquati ed umidi, usando o prodotti classici da banco, o un miscela di crema idratante e sale marino (al suo posto è ottimo anche dello zucchero di canna). Lo scrub deve essere esercitato soprattutto sui duroni – si può utilizzare, per questo tipo di inestetismo, anche una lima a testa larga per assottigliare meglio la regione interessata – massaggiando vigorosamente e sempre facendo attenzione a detergere tutte le zone dei piedi che, finita questa fase, vanno di nuovo detersi nell’acqua. In seguito, a piedi ormai asciutti, è poi consigliabile applicare un ammorbidente per cuticole sulle unghie con l’apposito arnese.

Per la cura delle unghie, invece, è utile utilizzare una limetta a grana di diamante per smussarne leggermente gli angoli; una variante possibile è quella di scegliere una lima a base di cristallo, preferita dalle estetiste, che può rivelarsi una valida alternativa rispetto a quella in vetro dal prezzo decisamente superiore. Indipendentemente dalla scelta, il movimento va effettuato piegando la lima verso il bordo dell’unghia, in modo tale da limare soprattutto il lato inferiore facendo attenzione a non fare mai un movimento a sega, con il quale si corre il rischio di rovinare il bordo dell’unghia.

Un corretto utilizzo prevede che si proceda dall’angolo al centro, sempre nella stessa direzione, conferendo così all’unghia la forma desiderata. Una buona abitudine è quella di limarle sul dorso almeno una volta ogni quindici giorni: questo serve a mantenere la lucentezza delle unghie stesse senza dover necessariamente a ulteriori trattamenti. Una volta terminata questa ulteriore fase, non è da sottovalutare l’idea di trattare i piedi con una maschera nutriente, da tenere in posa per almeno dieci minuti in particolare sulla zona dei talloni. Tra quelle presenti sul mercato, le più efficienti sono quelle che tra i propri componenti contengono estratti di olio vegetale o argilla.

Dopo aver risciacquato, bisogna poi massaggiare di nuovo i piedi, ormai asciutti, con una crema idratante esercitando dei piccoli movimenti circolari dalla punta dei piedi fino alla caviglia; semplice e veloce, è un’ottima pratica per riattivare la microcircolazione delle estremità. Ultima ma decisamente non meno importante è la decorazione delle unghie. Per renderle più graziose con pochissimi sforzi, bastano un paio di passate di uno smalto rinforzante o di uno qualsiasi dei tanti colori alla moda. Importante, in questo ultimo caso, è ricordarsi di passare anche dello smalto trasparente protettivo, il top-coat, per renderlo più duraturo e sempre luminosissimo. Un tocco finale? Per una freschezza a lunga durata, immancabile è una spruzzata di un deodorante spray al profumo di menta.