Definito da Angelo Teodoli, direttore di Rai1, il “Banderas italiano“, forse per quel suo aspetto così caliente e mediterraneo, Pierfrancesco Favino è senza dubbio l’attore di cui in questi giorni si parla di più. Il motivo? Semplice e curioso insieme: sarà lui, infatti, ad affiancare la bella Michelle Hunziker e Claudio Baglioni, direttore artistico del Festival di Sanremo, durante la kermesse canora, in quella che sarà la sua prima prova da conduttore televisivo.

Non un sex symbol a tutti gli effetti, forse, ma sicuramente uno dei volti più amati dal pubblico femminile, Pierfrancesco Favino si è aggiudicato la conduzione del Festival sbaragliando, con nonchalance, la concorrenza di “belloni” del calibro di Luca Argentero e Raoul Bova, stando alle indiscrezioni trapelate prima della decisione finale.

Attore di teatro, cinema e tv, Favino ci ha abituati a indimenticabili interpretazioni che lo hanno visto destreggiarsi, con la stessa bravura e intensità, tra ruoli drammatici e comici, tra fiction per la tv, mini serie e persino pubblicità.

In attesa di vedere come se la caverà alle prese con il palco di Sanremo, ecco allora l’identikit di Pierfrancesco Favino e 10 cose da sapere su di lui.

  1. La nascita. Pierfrancesco Favino nasce nel 1969, sotto il segno della Vergine, a Roma ma da genitori pugliesi.
  2. Gli esordi in tv. La sua carriera televisiva è iniziata interpretando ruoli minori in diverse fiction. Il successo arriva però nel 2006 quando gli viene affidato il ruolo di protagonista in Gino Bartoli – L’intramontabile, che lo consacra definitivamente tra gli attori italiani più bravi della sua generazione.
  3. Il cinema. Tantissime le sue interpretazioni per il grande schermo, che lo hanno visto lavorare con registi tra i più importanti:  da L’ultimo bacio di Gabriele Muccino, nel 2001, con il quale farà anche il sequel Baciami ancora, a Romanzo Criminale di Michele Placido, da Saturno contro di Ferzan Ozpetek, a Posti in piedi in Paradiso di e con Carlo Verdone, solo per citarne alcuni.
  4. A Hollywood. Oltre che in film italiani, Pierfrancesco Favino ha recitato anche in pellicole hollywoodiane, come le Cronache di Narnia- Il Principe Cspian e Angeli e Demoni, thriller tratto dall’omonimo best seller di Dan Brown.
  5. Dove lo vedremo. Dopo il Festival di Sanremo, Pierfrancesco Favino sarà ancora al cinema nel nuovo film di Gabriele Muccino A casa tutti bene che uscirà nelle sale italiane il prossimo 14 febbraio.
  6. La pubblicità. Pierfrancesco Favino è il noto volto scelto anche per la campagna pubblicitaria della Barilla che annovera una firma d’eccezione, quella di Gabriele Salvatores. Nella pubblicità, l’attore presta il volto al personaggio di Marcello, un camionista intento a far conoscere, dentro e fuori casa, tutta la bontà dei prodotti della nota azienda italiana.
  7. La scena indimenticabile. Tra le sue interpretazioni più intense, impossibile non citare Saturno Contro di Ferzan Ozpeteck, film nel quale Favino interpreta Davide, scrittore omosessuale, fidanzato con Lorenzo (Luca Argentero). Il loro bacio gay è sicuramente da annoverare tra i più belli e forti della storia del cinema.
  8. La compagna di una vita. Nella vita privata, Favino è legato ormai da 14 anni all’attrice Anna Ferzetti, figlia del grande attore romano Gabriele Ferzetti. Dalla coppia, che racconta di essersi conosciuta (e innamorata) a casa di amici, complice un ballo galeotto, sono nate due figlie, Greta e Lea.
  9. La sua presenza al Festival.Sono fan del Festival da quando ero piccolo: è un cerchio che si chiude”, ha detto Favino a proposito della sua conduzione sanremese, aggiungendo poi scherzosamente “ma non sono il Banderas italiano… non parlo con le galline”.
  10. Dove seguirlo. L’appuntamento con l’attore italiano è naturalmente su Rai 1 il prossimo 6 febbraio, data di inizio di Sanremo. Ma chi non volesse perdersi tutti i retroscena della sua presenza al Festival, e non solo, può seguire l’attore anche sul suo profilo Instagram @pierfrancescofavino.

Non ci resta dunque che augurargli un super In bocca al lupo!