Dopo l’esilio mediatico che l’ha confinato lontano dai cancelli di Viale Mazzini, Piero Marrazzo torna a far parlare di sé presentandosi ufficialmente in pubblico alla festa dell’Italia dei Valori. Ad accoglierlo, oltre ai sostenitori del partito, c’era il suo predecessore al Governo della regione Lazio Francesco Storace.

L’ex giornalista Rai è stato invitato dall’IdV per parlare di alcuni tempi importanti alla festa indetta per la regione che ospita la Capitale. Lo stesso Marrazzo ha dichiarato di essere pronto ad interrompere il suo “silenzio” mediatico:

Galleria di immagini: Piero Marrazzo

“Uno si può dimettere se sbaglia e io ho sbagliato sia nei confronti della mia famiglia che nei confronti di chi credeva in me. Quando un uomo politico sbaglia ha solo una cosa da fare: dimettersi. E io l’ho fatto. Non ci si può però dimettere dalla vita”.

E a chi gli ha chiesto se è pronto per ritornare in politica, Piero Marrazzo ha risposto che per ora ha solo ricevuto l’invito del partito ma non è in cerca di un nuovo incarico:

“Non sono alla ricerca di un incarico, né di un partito. Ma se un partito mi invita a parlare di temi importanti, non mi devo dimettere: devo stare con gli altri.”

Per Francesco Storace, Piero Marrazzo ha pagato anche troppo la sua colpa di aver tradito la moglie intrattenendo relazioni clandestine con alcuni transessuali, con la sua esclusione dalla vita politica:

“Non voglio assistere ad una flagellazione. A Piero l’ho detto anche in privato: ha pagato anche troppo. Io chiuderei qui la polemica pubblica, vorrei evitare di parlarne”.

Fonte: Corriere della Sera