Quando ci si accorge di avere preparato cibo in eccedenza, spiace davvero doverlo buttare: non solo per ragioni di tipo morale ma anche per una questione pragmatica. Buttare cibo equivale a buttare soldi nella spazzatura. Da diverso tempo si è fortunatamente diffusa una nuova coscienza alimentare, basata su trucchi semplici finalizzati a evitare sprechi vari.

Uno dei rimedi contro gli sprechi inutili consiste ovviamente nell’utilizzare una pietanza per più di un pasto, una cosa che può sembrare difficile ma che con qualche accorgimento diventa semplice e persino divertente. E quando ci si accorgerà che il portafogli trae giovamento da questa condotta alimentare, sarà ancora più piacevole portarla avanti.

Anzitutto un piccolo chiarimento riguardante il pane, che figura purtroppo tra gli {#alimenti} più sprecati. Possiamo validamente utilizzarlo ad esempio a colazione, immergendolo nel caffè-latte, garantendoci così un nutrimento mattutino sano e gustoso. Il pane rimasto, anche se indurito, può essere riutilizzato a cena: lo si può tagliare a fette di varie dimensioni, condite con olio, sale, origano e magari qualche pomodorino di Pachino. Dopo aver tenuto per pochi minuti le fette in forno, si potranno gustare delle ottime bruschette.

Discorso simile vale per la focaccia fatta in casa: la si può tranquillamente mangiare a pranzo e a cena, rendendola gradita al palato modificando il condimento, che potrà essere a base di salumi diversi. Il pregio della focaccia è che il giorno dopo è ancora buona e se nel frattempo si è un po’ indurita, la si può ammorbidire condendola all’interno con una frittata.

Altro alimento che rischia costantemente di essere buttato è la pasta: per evitare l’inutile strage di pennette e spaghetti cucinati in eccedenza per il pranzo, basta scaldare in una padella la pasta rimasta, aggiungendo un po’ di olio e il gioco è fatto. In questo modo ci si assicura una cenetta sfiziosa a costo zero. Se poi avanzano verdure cotte da un secondo magari troppo abbondante, le si può usare  per condire un bel piatto di pasta o per farcire un’invitante crostata fatta in casa.

La bella notizia è che si può preparare un piatto nutriente anche con gli scarti letteralmente intesi, come insegna Lisa Casali, volto di Mattino in Famiglia su Rai Uno. Una delle ricette viene realizzata con le bucce delle patate, che opportunamente cucinate divengono croccanti e ideali come contorno. Ecco gli ingredienti per quattro persone: un chilo di bucce di patate biologiche, due fette di pane (vecchio di 2-3 giorni), sale, peperoncino, olio extravergine di oliva, uno spicchio di aglio, aceto balsamico.

Altre due regole anti spreco sono queste: se si ha la possibilità, conviene preparare il pane in casa, poiché in questo modo si realizzerà la quantità esatta in base alle proprie esigenze. Inoltre si può scegliere un giorno alla settimana (magari la domenica) in cui dedicarsi alla preparazione di panini, dolci e secondi con contorni sofisticati: surgelandoli li si potrà poi utilizzare comodamente nel corso della settimana, risparmiando tempo e denaro.

Fonte: Health.