Il Pinocchio di Guillermo Del Toro e Mark Gustafson, che sarà girato in stop motion, si preannuncia gustosamente bizzarro e cupo rispetto alle riduzioni conosciute finora del famosissimo libro di Collodi.

Di certo si distanzierà dal Pinocchio di Disney, per atmosfera e ambientazione. Guillermo Del Toro torna infatti a utilizzare gli universi fantastici come lettura di eventi storici traumatici, come fu già per Il Labirinto del Fauno. In questo caso, pare infatti che Pinocchio sarà ambientato in Italia durante l’era del Fascismo: un modo per calare il romanzo di Collodi nella Storia, e per restituire l’atmosfera inquietante che permea le pagine del libro, tutt’altro che spensierato.

Galleria di immagini: Pinocchio

Nel frattempo i siti Web di Entertainment Weekly e Dreadcentral hanno pubblicato alcune immagini dei concept di disegni, pupazzi e ambientazioni per il film. L’aspetto dei personaggi e le scenografie sono ispirati alle illustrazioni di Gris Grimly, disegnatore dichiaratamente influenzato dalle atmosfere horror di autori come Edgar Allan Poe e H.P. Lovecraft.

Guillermo Del Toro e Mark Gustafson si avvarranno inoltre della collaborazione di Nick Cave come consulente per le musiche del film.

La lavorazione del film richiederà molto tempo, come sempre quando si tratta di pellicole in stop motion: Pinocchio non uscirà infatti prima del 2014. C’è da scommettere comunque che le anticipazioni e i dettagli svelati durante la lavorazione saranno numerosi, visto l’appeal di un progetto del genere.

Fonte: Badtaste