Prende il via in Lombardia un progetto finalizzato a favorire l’accesso delle donne manager alle posizioni apicali nelle aziende, valorizzando il lavoro femminile e supportando la forza lavoro rosa nella formazione e nella preparazione verso le cariche dirigenziali: si chiama “Women’s leadership“, è un’iniziativa portata avanti dalle donne dirigenti di Federmanager e potrebbe in seguito essere esteso anche ad altre regioni italiane.

Women’s leadership nasce al fine di promuovere un percorso di crescita dei profili femminili nei ruoli dirigenziali delle aziende italiane, soprattutto in seguito alla legge sull’obbligo delle quote rosa nei Cda delle società quotate in borsa. Per le donne manager sono previsti corsi di tutoring, mentoring e coaching, unitamente ad altre iniziative volte a valorizzare le competenze e concretizzarle nell’accesso agli incarichi elevati.

Tra gli obiettivi dell’iniziativa si inserisce anche la riduzione della disparità di genere tra i due sessi, favorendo le pari opportunità in azienda e, non ultima, la parità retributiva, secondo quanto sancito recentemente dal Governo. Alessia Mosca, segretario alla commissione lavoro, ha sottolineato i passi in avanti compiuti in Italia in materia di quote rosa.

«Osservando il rinnovo dei CdA a maggio, mi fa piacere osservare che per la prima volta ci sia stato un incremento del 4 per cento all’interno dei vertici aziendali, rispetto al solito +0,5 degli altri anni. Con l’aumento della presenza delle donne è aumentato anche il grado di attualità e innovazione dell’impresa.»

Fonte: Dols