La pizza è uno degli alimenti a cui noi italiani siamo maggiormente affezionati. Fa parte della nostra alimentazione e spesso ci risolve le serate in cui non abbiamo voglia di cucinare o, anche se la voglia c’è, non abbiamo idea di cosa preparare.

Un piatto buonissimo, che ormai è stato declinato in centinaia di varianti, e anche economico che ha conquistato il mondo intero.

Sono soprattutto gli americani ad essere dei patiti della pizza e ne consumano grandi quantità ogni giorno e che hanno deciso di celebrare questo piatto.

L’idea è stata di un giovane americano di Philadelphia, in Pennsylvania, che è uno dei maggiori estimatori al mondo della pizza. a confermare questa sua passione è anche il Guinness Book of World Records, che attesta che la sua collezione di oggetti e simili legati alla pizza è la più grande del mondo.

Brian Dwyer, questo è il suo nome, ha deciso di rendere accessibili a tutti questo suo personale patrimonio aprendo addirittura un museo, nella sua città natale, che si chiamerà Pizza Brain, che avrà sede in un palazzo del diciannovesimo secolo nell’elegante e rinomato quartiere Fishtown, a nord di Philadelphia, in cui prenderanno posto strumenti da cucina, fumetti, dischi e vinili tutto rigorosamente  a tema pizza.