Quando si parla di Ponte dell’Immacolata, su cosa fare e dove andare, si pensa subito ai mercatini di Natale: grazie a casette di legno, addobbi natalizi, neve, luci, vin brulé, alberi di Natale, luci natalizie, regali fatti a mano e presepi, entrare nell’atmosfera magica del Natale è facile e bello. Sfruttando i quattro giorni di ponte che l’Immacolata quest’anno ci offre (l’8 dicembre 2016 “cade” di giovedì), perché non organizzare una gita o una giornata a spasso tra i migliori mercatini natalizi d’Italia, dal Trentino Alto-Adige alla Toscana?

Nell’intera penisola, la tradizione dei mercatini di Natale è molto diffusa e di storica memoria, anche perché perfetta per fare i regali di Natale 2016: ecco di seguito quali sono i mercatini natalizi assolutamente da non perdere.

  • Bolzano (Alto Adige). Il mercatino di Natale di Bolzano è tra i più famosi del nostro Paese e anche uno tra i più antichi. Aperto dal 25 novembre fino al 6 gennaio, il mercatino di Bolzano si trova nel cuore del borgo medievale e vi attende con i suoi stand di legno, eventi culturali, musica dal vivo e iniziative di vario tipo, prodotti locali (dal vin brulé alle frittelle di mele), creazioni dell’artista Cobo e magnifici alberi di Natale. In particolare, cinque mercatini dell’Alto Adige, tra cui Bolzano, hanno ricevuto la certificazione “Green event” perché offrono cibi di stagione a chilometro zero e hanno investito su rifiuti riciclabili, risparmio energetico e mobilità sostenibile. Quest’anno sarà introdotta anche la produzione del pane e ogni settimana potrete incontrare vari scrittori, autori dei best seller dell’anno per presentazioni e firma copie. Allestito anche un mercatino per bambini.
  • Merano (Alto Adige). In provincia di Bolzano, si trova anche il celebre mercatino di Natale di Merano: casette di legno, creazioni artigianali, prodotti tipici a chilometro zero, dolci, piste di pattinaggio, laboratori per bambini, musica dal vivo, aperitivi natalizi e molto altro regalano un’atmosfera unica ai visitatori di questo grazioso villaggio di montagna. Anche in questo caso, le date di apertura e chiusura sono rispettivamente il 25 novembre e il 6 gennaio.
  • Bressanone (Alto Adige). Bellissimo borgo della Val d’Isarco in provincia di Bolzano, Bressanone ospita uno dei mercatini di Natale più suggestivi che si affianca allo storico presepe che ha una storia lunga 800 anni. Presso il Palazzo vescovile è anche possibile visitare il Museo dei presepi.
  • Sarentino (Alto Adige). Nei dintorni di Bolzano si trova anche il mercatino natalizio di Sarentino, dove si possono acquistare manufatti artigianali in legno, pelle, lana (come la tipica Sarner Jangger, giacca tradizionale in lana cotta) oltre a numerose specialità gastronomiche come lo Striezl (una sorta di pagnotta ripiena di speck).
  • Trenatal del Renon (Alto Adige). Sempre vicino a Natale, torna l’appuntamento nei fine settimana dal 25 novembre al 19 dicembre con il Trenatale del Renon. Vicino alle stazioni di Soprabolzano e Collalbo sono allestiti originali stand a forma di carrozze del trenino storico, piene di decorazioni e dolci tradizionali.
  • Vipiteno (Alto Adige). Tra i tantissimi mercatini della provincia di Bolzano, merita una visita anche quello di Vipiteno, situato nel centro storico medievale della cittadina. La Torre delle Dodici, nella piazza principale, fa da sfondo al Mercatino di Natale e illumina la città con migliaia di lucine al led.
  • Trento (Trentino). Anche Trento è famosa per il suo mercatino di Natale, con casette di legno che riempiono le due piazze principali unendole. Ogni stand è specializzato in un prodotto tipico della zona, non solo culinario ma anche artigianale, come giocattoli, addobbi natalizi, tessuti e molto altro. Aperto tutti i giorni dal 19 novembre 2016 al 6 gennaio 2017.
  • Firenze (Toscana). A Firenze, i mercatini di Natale sono diversi e dislocati in vari punti della città. Tra i più celebri, il Mercatino di Natale di Santa Croce, d’ispirazione tedesca (si chiama infatti Weihnachtsmarkt). Anche qui, casette di legno con prodotti gastronomici e d’artigianato.
  • Montepulciano (Toscana). Bellissimo borgo del senese (la serie tv I Medici è stata girata qui) da visitare tutto l’anno, Montepulciano è splendida nel periodo natalizio, quando ospita il Villaggio di Natale: casette di legno addobbate a festa, prodotti di artigianato, spettacoli, street food e molto altro.
  • Montecatini Terme (Toscana). Anche Montecatini, famosa cittadina toscana, ospita una città del Natale, con la Casa di Babbo Natale, il Bosco degli Elfi, luna park, attrazioni, spettacoli, un mercatino natalizio e una pista di pattinaggio sul ghiaccio.
  • Chianciano Terme (Toscana). A Chianciano Terme, in provincia di Siena, ogni anno viene allestito uno dei villaggi natalizi più caratteristici, con chalet in miniatura dove si possono acquistare oggetti fatti a mano, giocattoli di legno, addobbi natalizi, prodotti gastronomici locali e tanto altro. Troverete poi attrazioni e giochi per bambini, un luna park, la pista di pattinaggio sul ghiaccio e il trenino turistico che attraversa tutto il Paese di Babbo Natale.
  • Napoli (Campania). Al sud, i tradizionali mercatini partenopei hanno una storia alle spalle che parla da sé. A Napoli si trova il mercatino di via San Gregorio Armeno, celebre per i banchetti con le statuine artigianali del presepe originalissime: non solo personaggi tradizionali della natività, ma anche miniature di politici, cantanti, attori, personaggi dello spettacolo, cantanti e calciatori napoletani.