Se la quotidianità vi annoia, credete di aver già visto tutto e avete addirittura perso la voglia di fare shopping in quanto tutto vi sembra uguale e già riproposto in tutte le salse, questo prodotto potrebbe farvi ritornare la voglia di sorridere a portafoglio vuoto… già, vuoto perché avrete acquistato una sedia Porcupine.

Il nome è tutto un programma, porcospino, anche se le intenzioni di chi l’ha pensata e costruita sono totalmente differenti da quello che potrebbe essere il primo pensiero.

Si tratta di un lavoro dei designer Caterina Tiazzoldi e Eduardo Benamor Duarte, che hanno in qualche modo rivoluzionato il concetto di sedie o divano, a seconda di come lo si vuole intendere.

Porcupine è realizzato in fibra di vetro e feltro e ricorda nella sua forma a frattale la parte superiore di un porcospino. Nonostante possa sembrare molto scomoda, i designer assicurano che si tratta in realtà di una forma in grado di garantire relax e tranquillità, anche perché nell’estremità più corta, le singole onde sono molto vicine, tanto da ricreare una superficie quasi compatta e priva di spazi.

Decisamente un elemento dal design piuttosto moderno e futuristico, ma d’altronde… non stavate cercando proprio qualcosa di nuovo?