I pori della pelle ostruiti si individuano grazie alle antiestetiche escrescenze e irregolarità sull’epidermide, specialmente sul volto nelle zone di mento e fronte, che sono innocue finché non vengono toccate, ma che comunque possono provocare acne, infezioni e punti neri.

Cause dei pori della pelle ostruiti

I pori della pelle possono intasarsi a causa di un eccesso degli oli che l’epidermide secerne, per una presenza di cellule della pelle secche o morte e non rimosse, per la sporcizia di tutti i giorni che si accumula, anche a causa dell’inquinamento atmosferico. A volte, i pori si possono intasare quando la pelle è infiammata a causa di globuli bianchi in eccesso nel sangue.

Per capire se sono provocati da uno dei prodotti che utilizzate, tra creme, detergenti e trucco, dovrete andare per esclusione provando a ridurre l’utilizzo di ognuno di questi un po’ per volta.

Il miglior modo per prevenire i pori ostruiti è quello di seguire un buon regime di cura della pelle ogni giorno, con un’esfoliazione regolare per rimuovere le cellule morte della pelle, gli olii in eccesso, la sporcizia e altre impurità. Una volta che il “danno” è fatto, ci sono vari rimedi per sbarazzarsi dei pori ostruiti in modo da poter godere di una pelle più liscia.

Rimedi per i pori della pelle ostruiti

Esfoliare la pelle vi aiuterà a liberarvi delle irregolarità, ma anche a migliorare il tasso di rinnovamento della pelle. Pulitela per due settimane con un olio detergente ogni giorno e, per i punti più danneggiati, chiedete in farmacia una soluzione di alcool salicilico per praticare l’esfoliazione chimica con un batuffolo di cotone nelle aree interessate. Se i brufoli non vanno mai schiacciati, per i pori ostruiti questa operazione potrebbe essere utile per liberare il foro d’uscita: va però fatta dalle mani esperte di un’estetista per non causare infezioni o cicatrici permanenti.

Rimedi naturali per i pori della pelle ostruiti

Il vapore sul viso è un rimedio economico e molto efficace per i pori ostruiti: due volte a settimana riempite una pentola d’acqua, mettetela sul fuoco coperta e quando inizia a produrre vapore spegnetela, toglietela dal fuoco e metteteci sopra la testa coperta da un asciugamano per 10 minuti. Poi asciugate il viso, passate il tonico e idratate.

Lo zucchero può lavorare come agente esfoliante naturale per contribuire a spezzare il tessuto cicatriziale e liberare i pori della pelle. Una volta a settimana, con due cucchiai di zucchero, il succo di mezzo limone e acqua quanto basta create una pasta da massaggiare delicatamente per 5 minuti sul viso con un movimento circolatorio. Sciacquate con acqua fresca e idratate.