Dopo l’annuncio della Porsche Cayenne alimentata a diesel, è la volta di parlarvi di un altro interessante progetto della Casa di Stoccarda.

Parliamo della Cayenne ibrida, con la quale Porsche si inserisce in una nicchia di mercato particolarmente interessante viste le nuove esigenze dei consumatori e alla luce degli appelli, sempre più frequenti, a costruire macchine rispettose dell’ambiente.

Secondo i dati forniti dai tecnici, questa vettura, pur conservando tutte le sue doti di grande vettura sportiva, sarà in grado di raggiungere i 100 km/h, partendo da ferma, in meno di 7 secondi: non molti considerata la massa e le dimensioni del veicolo.

Saranno poi notevolmente contenuti i consumi, tanto da raggiungere un consumo medio di 9 litri di carburante ogni 100 km di percorrenza e un’emissione di CO2 inferiore del 20% rispetto al modello spinto unicamente dal motore a combustione.

L’ottimo motore elettrico che accompagnerà il classico benzina 3.0 V6 da 333 cavalli sarà in grado di spingere la macchina fino a 138 km/h, e potrà ricaricare la voluminosa batteria NiMH da 38 kW e pesante ben 70 kg, sfruttando la potenza del motore a benzina e l’energia dispensata dai freni.

La vettura potrà viaggiare in tre modalità: solo motore a benzina, solo elettrico, o elettrico e benzina in sinergia, quando è richiesta una maggiore potenza o una elevata accelerazione.