L’arte amatoria, come tutte le altre arti, è frutto di fantasia, sperimentazione ed esperienza. Soltanto praticandola è possibile sapere quali sono le proprie predilezioni, come si raggiunge più facilmente il piacere e come farlo raggiungere al partner. Grazie all’esperienza, con il tempo, si impara a godere e a gioire maggiormente di tutte le possibilità che il sesso offre, in quella che può diventare crescita spirituale e miglior forma di comunicazione a disposizione tra i partner.

A parte l’esperienza che ognuno si forma, esistono alcuni consigli particolarmente preziosi, che se seguiti, possono aiutare a raggiungere maggiore consapevolezza su alcuni aspetti del sesso. Ci si riferisce, in particolare, alle migliori posizioni per fare l’amore che possono essere scelte per garantire maggior piacere a lei, a lui oppure ad entrambi insieme. Ma non solo: esisterebbero posizioni in grado di favorire il concepimento e posizioni potenzialmente in grado di prolungare le prestazioni maschili.

  1. Migliori posizioni per lei: al contrario degli uomini, le donne potrebbero avere più difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Spesso si tratta di una condizione cui contribuisce la donna stessa: perché conosce poco il suo corpo e i meccanismi che la conducono al raggiungimento dell’apice del piacere. Comunque esistono alcune posizioni in grado di aiutare la donna a raggiungere più facilmente l’orgasmo. Fra queste la posizione dell’amazzone (l’uomo è seduto e la donna è seduta sopra di lui), dell’ape (l’uomo è sdraiato mentre la donna è seduta sopra di lui e gli dà le spalle), della farfalla (l’uomo è sdraiato, la donna si siede su di lui, porta le braccia indietro e vi si appoggia, andando poi a stendere le gambe in avanti).
  2. Migliori posizioni per lui: esistono delle posizioni per fare l’amore che gli uomini tendono a preferire rispetto a tutte le altre. Fare l’amore scegliendo una di queste permetterà al proprio partner di godere di un piacere maggiore e più intenso. Fra queste vi sono certamente la posizione dell’altalena (l’uomo è sdraiato, la donna si siede su di lui, dandogli le spalle e poggiandosi sui piedi), dello stelo (la donna è stesa, l’uomo è davanti a lei in ginocchio e le gambe della donna poggiano sulle spalle del partner), della libellula (l’uomo è seduto, la donna siede su di lui dandogli la schiena).
  3. Migliori posizioni per concepire: se si sta provando ad avere un bambino, alcune posizioni per fare l’amore possono essere di aiuto per il concepimento. Fra le principali vi sono la posizione dei missionario (lui sopra, lei sotto), sia classica sia in tutte le sue varianti; posizione di lato (entrambi i partner sono sdraiati di lato e la donna dà le spalle all’uomo), posizioni da dietro (molto amate dagli uomini e che sarebbero in grado di agevolare il concepimento).
  4. Migliori posizioni per durare più a lungo: spesso il rapporto è troppo breve perché anche la donna possa arrivare a raggiungere il massimo piacere. Se l’uomo tende a raggiungere l’orgasmo molto in fretta, alcune posizioni per fare l’amore potrebbero aiutarlo a durare di più. Fra queste la posizione chiamata l’unione della dea (l’uomo è sdraiato, con la schiena dritta, la donna è seduta su di lui e stringe le gambe ai suoi fianchi), l’unione degli amanti (i partner sono in piedi, uno di fronte all’altra e si abbracciano), posizione della tigre (è una variante molto più eccitante del classico missionario: l’uomo è sulla donna, che divarica le gambe e poggia i piedi sulle cosce di lui).
  5. Posizioni più eccitanti per entrambi: esistono, infine, posizioni in grado di soddisfare le esigenze di massimo piacere per entrambi i partner. Da provare assolutamente, in questo senso, sono la posizione della bilancia (l’uomo è seduto, la donna è seduta sopra di lui e gli dà le spalle; una volta avvenuta la penetrazione, la donna si inclina in avanti); posizione dell’incudine (lei è sdraiata sulla schiena e porta le ginocchia verso il petto, lui è poggiato su di lei).

Foto: Couple in Bed – Shutterstock