Finalmente si sa ciò che è “Pottermore“, il nuovo progetto di J.K. Rowling, autrice di “Harry Potter“: si tratta di un’esperienza di lettura interattiva in cui sarà il lettore stesso parte fondamentale per creare la storia, ma anche un luogo per fornire informazioni aggiuntive sui personaggi, un po’ una sorta di quell’enciclopedia tanto chiacchierata in passato. E non solo.

Le anticipazioni provengono dalla stessa scrittrice britannica, che ha un po’ confermato quanto era stato ipotizzato negli scorsi giorni. “Pottermore” è un qualcosa di particolare, qualcosa che offrirà a tutti gli appassionati di “Harry Potter”, e a chiunque ne abbia voglia, un’esperienza di lettura diversa da qualunque altra mai vista in Rete.

Galleria di immagini: Harry Potter e i Doni della Morte: Parte II, sneak peek 1

J.K. Rowling chiede così, con questo nuovo progetto, di dar largo all’immaginazione: l’autrice e i lettori dovranno lavorare insieme per creare la storia di “Pottermore”. Un luogo dove poi i fan di Harry Potter, Hermione Granger, Ron Weasley e del magico mondo di Hogwarts potranno discutere, condividere, riscoprire le storie già narrate.

Una fonte di ricchezza per l’universo fantasy che ha tanto appassionato milioni di persone in tutto il mondo negli ultimi dieci anni, visto che tra l’altro sarà l’occasione in cui la Rowling condividerà quelle informazioni aggiuntive su “Harry Potter” che ci ha nascosto per anni.

“Pottermore” consentirà inoltre di acquistare audiolibri originali e anche gli eBook: a leggerlo sembra un po’ strano, visto che la scrittrice non era mai stata propensa a concedere le licenze per i libri digitali.

Il progetto prenderà il via da ottobre ma alcuni fortunati potranno accedere alla fase beta e dunque scoprire le novità in anteprima, anche se ancora non si sa quali saranno le modalità per far parte di questa ristretta cerchia. Il sito sarà in inglese, francese, italiano, tedesco e spagnolo, ma altre lingue seguiranno in futuro.

Soddisfatti di questo “Pottermore” o vi aspettavate qualcosa di diverso?