Il periodo della gravidanza è spesso caratterizzato da ansie, timori, preoccupazioni e stress che ricordano molto da vicino la tipica depressione post partum, che coinvolge molte mamme dopo la nascita del bambino. Questo malessere ha un nome, e proprio per i suoi punti in comune con i problemi del dopo parto si chiama Pre Baby Blues.

Le cause sono state indagate in più occasioni, dagli sbalzi ormonali e nausea fino alle difficoltà che una donna incinta incontra nell’accettare i cambiamenti del suo corpo, in primis l’aumento di peso.

Galleria di immagini: Gravidanza

Alcune ricerche mediche recenti, tuttavia, hanno indagato oltre i possibili motivi fisiologici, arrivando a capire le reali cause della depressione pre parto. Più che le preoccupazioni relative al diventare mamma, alle responsabilità che l’arrivo di un neonato comporta e alle eventuali problematiche lavorative, ciò che incide maggiormente nello stress durante la gravidanza sono i problemi di coppia.

Un gruppo di ricercatori norvegesi, guidati da Gun-Mette Rosane, ha indagato le cause dell’ansia che colpisce molte donne in attesa, che talvolta può sfociare in un parto prematuro, oppure può influire nella crescita del feto e nel suo peso alla nascita.

Un campione di 50.000 future mamme è stato oggetto di interviste relative alla vita quotidiana, al lavoro, alla famiglia e alla vita di coppia. Tralasciando i casi, purtroppo non pochi, di donne depresse a causa di malattie recenti, oppure facenti uso di alcol in quantità sconsigliate durante la gestazione, la maggior parte delle donne ha ammesso che a gravare sullo stress pre parto è prevalentemente la mancanza di supporto psicologico da parte del partner

Una relazione complicata, in crisi già prima del concepimento, o magari entrata in crisi proprio perché non abbastanza solida per sostenere l’arrivo di un figlio, può essere quindi motivo di depressione e causa di problemi di salute per mamma e bimbo.