In questo periodo dell’anno c’è abbondanza di pomodori, maturi e particolarmente gustosi, che poi, con il finire dell’estate difficilmente si riusciranno a trovare.

L’ideale sarebbe poterli conservare per preparare degli ottimi sughi anche durante l’inverno. Vediamo allora come fare per preparare la passata di pomodoro.

Avrete bisogno di pomodori maturi, ma sodi, basilico e bottiglie e vasetti per la conservazione

Lavate i pomodori e lasciateli asciugare bene. Selezionate solo quelli che non presentano parti marce o delle ammaccature.

Tagliateli in due, eliminate la parte più dura dove è attaccato il picciolo e poi strizzateli per eliminare l’acqua in eccesso e i semi.

Mettete tutto in una pentola capiente e, una volta messo il coperchio, iniziate a far cuocere i pomodori a fuoco lento. Quando i pomodori saranno ridotti in polpa dovrete passarli con il passaverdure. Se la passata dovesse risultare troppo liquida rimette a cuocere fino a che avrà raggiunto la consistenza desiderata.

Imbottigliate mettendo anche qualche fogliolina di basilico e mettete le bottiglie chiuse in un pentolone. Riempite di acqua calda e mettete di nuovo a bollire. Per ottenere il sottovuoto necessario alla conservazione lasciate bollire per almeno mezz’ora.

Lasciate raffreddare, almeno 12 ore, e poi togliete le bottiglie dall’acqua e conservatele in un luogo fresco e asciutto.