Anche ora che ci accingiamo a entrare nella stagione fredda a volte sentiremo il bisogno di qualcosa di fresco che possa deliziarci il palato. Il gelato è sicuramente un evergreen, ma si deve comunque fare sempre la conta con le calorie. Quindi, il sorbetto rappresenta di fatto un’ancora di salvataggio, perché, oltre a essere molto meno calorico del gelato e più digeribile, riesce ugualmente a lasciarci la piacevole sensazione di dolce in bocca.

Preparare un sorbetto è molto facile; avendo l’accortezza di non sbagliare le dosi, il risultato finale sarà garantito. Gli ingredienti base del sorbetto sono acqua, succo di frutta o frutta, zucchero. Il segreto, sia che si utilizza una macchina per gelati, sia che lo si prepari manualmente, risiede nel trovare la giusta amalgama tra quantitativo di zucchero e frutta. Utilizzando troppo zucchero si potrebbe ottenere un prodotto eccessivamente dolce che di fatto toglierebbe anche il sapore della frutta, di contro una dose insufficiente non permetterebbe al sorbetto di ottenere la giusta cremosità.

Una volta decise le dosi, utilizzando una gelatiera la nostra unica preoccupazione sarà quella di regolare il timer, dopodiché il sorbetto sarà pronto per essere servito. Se invece non disponiamo di alcun elettrodomestico dedicato, dovremo mettere in frigo una vaschetta metallica per circa 30 minuti in modo da farla refrigerare, successivamente versarci il composto e riporlo nel freezer mescolandolo dopo 30 minuti e per altre 3-4 volte ogni 20 minuti circa. Prima di servire il sorbetto nelle apposite coppette è consigliabile mescolarlo ancora.

Quanto zucchero e quanta frutta? Come ribadito, il rapporto tra zucchero e frutta è fondamentale per la buona riuscita del sorbetto. Il quantitativo di zucchero dipende dal tipo di frutta utilizzata. Indicativamente, per ogni mezzo chilo di frutta frullata si unisce mezzo litro di acqua e circa 400 grammi di zucchero. Il composto così preparato dovrà essere messo a macerare per un paio di ore in un luogo fresco. Tenete presente che in vendita ci sono molti frutti adatti per la preparazione di sorbetti, come ad esempio le fragole e i kiwi, frutti che, essendo molto pastosi, richiedono meno zucchero di altri. Oggi si riesce a trovare moltissima frutta anche fuori stagione, la buona regola da seguire è comunque quella di utilizzare frutta di stagione, poiché oltre a essere più economica, è anche più salutare.

Ecco qualche idea per ricette di sorbetti. Si parte dal sorbetto alla pesca: per la preparazione di un kg di sorbetto occorrono, oltre alle pesche, zucchero e limone. Per prima cosa bisogna lavare le pesche, tagliarle a metà e snocciolarle, sbucciarle, raccoglierle nel bicchiere del frullatore con circa mezzo litro d’acqua e frullarle. Una volta ottenuto un composto omogeneo unire lo zucchero a piacimento, il succo di limone e frullare il tutto nuovamente. Bisogna poi lasciare a macerare il tutto per circa due ore in un luogo fresco, dopodiché mettere il composto in una vaschetta metallica (precedentemente messa a raffreddare nel freezer per 20 minuti) e lasciarla nel freezer per 30 minuti; mescolare il tutto e ripetere l’operazione a intervalli di 20 minuti per altri 3 o 4 volte. Prima di servire il sorbetto mescolarlo nuovamente.

Per preparare dell’ottimo sorbetto al limone, oltre all’ingrediente principale, avrete bisogno di zucchero, acqua e di un albume d’uovo. Scaldare l’acqua, aggiungere lo zucchero e portare a ebollizione per circa 2 minuti. Spegnere la fiamma e lasciare raffreddare, aggiungere quindi il succo di limone. A questo punto le modalità di preparazione cambiano; utilizzando la gelatiera dovremo programmarla e aggiungere l’albume a metà tempo, se invece prepariamo il sorbetto manualmente basterà seguire la procedura già descritta nel sorbetto alla pesca.

L’arancia, oltre a essere un frutto di stagione, è un serbatoio importantissimo di vitamina C e si presta molto bene alla preparazione di un sorbetto. Occorrono 4 arance, preferibilmente biologiche, mezzo limone, zucchero, mezzo albume d’uovo, acqua. Preparare lo sciroppo portando a ebollizione acqua, zucchero e succo di limone; nel frattempo grattugiamo la buccia di un arancia, dopodiché la spremiamo insieme alle altre tre. Unire il succo e la scorza di arancia allo sciroppo, e infine aggiungere l’albume d’uovo montato a neve. Una volta che il composto si è raffreddato versare in uno stampino per il ghiaccio e mettere in freezer per circa un’ora. Dopodiché frullare i cubetti di ghiaccio in un frullatore. Infine mettere il composto in un contenitore e riporre in freezer per 30 minuti circa. Una volta scaduti i 30 minuti il sorbetto all’arancia sarà finalmente pronto per essere servito.