Preparare insieme lo zaino per il primo giorno di scuola: sembra un evento, ma è un giorno importante dal quale ha inizio un percorso di vita verso il futuro.

E allora insieme fate posto agli oggetti in modo ordinato, mentre tu gli spieghi come deve aver cura delle proprie cose, che spesso a scuola si rompono, si perdono o… spariscono. Può succedere…per disattenzione del tuo bambino o per la curiosità di un suo compagno di classe di avere proprio quell’oggetto di tuo figlio, non per cattiveria o furbizia: solo perché ai bambini piacciono sempre le cose degli altri. Certo è una cosa che un bravo bambino non deve fare, ma tu gli insegnerai naturalmente che non si prende la roba degli altri, anche se è più bella della sua.

Certo, siamo un po’ in anticipo, però il tempo vola. E intanto controlla se ha svolto i “compiti delle vacanze”, croce e delizia per tutti: per i bambini e per i genitori. Certamente al tuo bambino sono stati assegnati i compiti per le vacanze, ma come si fa a obbligare un bambino all’applicazione quotidiana quando il tempo incita alla vita all’aria aperta, in libertà e senza impegni? Controlla, ma non fargli una scenata se non li ha fatti proprio tutti o magari non ha fatto proprio niente. Dagli una mano per fargli fare il possibile, ma senza severità.

E intanto pensiamo anche ad un programma per il tempo libero da settembre in poi. Dopo le vacanze estive, infatti, bisogna proprio pensare a tante cose. Ad esempio, alla spesa per i libri scolastici e per quant’altro potrà servirgli durante l’anno scolastico, fra le altre cose. Ma senza darvi troppo peso, pensando piuttosto che la riapertura delle scuole comporta necessariamente anche inconvenienti, ma che la scuola serve alla sua formazione per la vita.

Per quanto riguarda la scelta delle attività per il tempo libero, pensa a qualcosa che serva a farlo stare bene, a tenerlo occupato, a farlo socializzare, tenendo in debita considerazione soprattutto i suoi interessi, la sua salute, la sua educazione, ascoltando anche le sue preferenze per qualche attività specifica. Naturalmente, ti toccherà qualche volta spostare i tuoi impegni per agevolare le sua attività, qualunque sia la sua scelta. Un compito non facile, ma che fa bene anche a te…