Come prevenire il mal di schiena prima che questo disturbo si manifesti in tutta la sua violenza fino a diventare un ostacolo allo svolgimento delle normali attività quotidiane? Come sempre la risposta è nella prevenzione ovvero nel mettere in atto una serie di accorgimenti per allontanare il più possibile il rischio lombalgia.

La prevenzione del mal di schiena si basa principalmente su alcune sane abitudini quotidiane. Per prima cosa occorre garantirsi un sereno riposo notturno per evitare che la muscolatura vertebrale si contragga irrigidendosi. Questo può accadere per una postura scorretta o per delle reti e materasso non adeguati.

Per garantirsi un sonno riposante e tenere lontano il mal di schiena occorre che sia rete che materasso siano compatti ma senza essere troppo rigidi né al contrario troppo morbidi. Ogni tanto è buona regola ruotare il materasso in modo che non si formino degli avvallamenti troppo profondi in corrispondenza della parte centrale del corpo, la più pesante.

Un’altra causa del mal di schiena può essere il sovrappeso soprattutto se concentrato sulla zona addominale e quindi anche lombare. Tenere sotto controllo il peso aiuta quindi a mantenersi in salute e benessere.

Anche lo stress può essere una delle concause che portano a dolori alla schiena in quanto la tensione spesso si traduce in un irrigidimento muscolare quasi involontario che a fine giornata può esplodere e portare fastidio nella zona lombare. Per evitare che ciò accada si possono provare alcune tecniche di rilassamento o concedersi un massaggio una volta ogni tanto.

Ma la medicina migliore per prevenire e combattere il mal di schiena è certamente l’attività fisica purché sia svolta con attenzione soprattutto nella fase del sollevamento pesi che, se effettuato in maniera scorretta, può addirittura peggiorare il disturbo. L’obiettivo principale deve essere quello di rafforzare la muscolatura addominale, spinale e lombare in modo da poter mantenere la zona quanto più elastica possibile e quindi meno soggetta a stiramenti, contratture e strappi.

Bastano 10 minuti al giorno di esercizi per la schiena, ottimi quelli di stretching, così come una bella camminata, ma la cosa più importante è il riscaldamento in modo che i muscoli si preparino allo sforzo senza essere sottoposti a traumi. E ovviamente l’utilizzo di scarpe adeguate e possibilmente la supervisione di un insegnante di fitness. Con questi pochi e semplici accorgimenti si può tenere lontano il mal di schiena e raggiungere il benessere.