Genitori, volete ridurre nei vostri bambini il rischio di sviluppare nel tempo le allergie? Tenete un gatto o un cane in casa: oltre infatti a essere un’ottima compagnia per vostro figlio o vostra figlia, riescono anche a prevenire la comparsa in futuro di allergie agli animali domestici.

Anche se da tempo si vocifera che far stare i più piccoli vicino agli animali domestici aumenta la possibilità di sviluppare allergie, la nuova ricerca condotta all’Henry Ford Hospital e guidata dal dottor Ganesa Wegienka del Dipartimento di Scienza di Sanità Pubblica, va a smentire questa ipotesi. Per arrivare a tale conclusione, i ricercatori hanno seguito un gruppo di bambini sin dalla nascita fino al raggiungimento dell’età adulta e hanno confrontato l’esposizione a cani e gatti.

In base a quanto emerso, è stato dimostrato che essere esposti a un animale specifico nel primo anno di vita del bambino è il metodo più importante per prevenire le allergie in futuro. Si parla del 50% di rischio in meno di diventare sensibili a cani e gatti per chi sta a contatto con questi animali domestici fin da piccolissimo.

Questa ricerca vuole dunque far comprendere che la presenza di un animale domestico in casa rappresenta uno stimolo sia per la crescita psicologica del bambino, sia dal punto di vista della prevenzione delle allergie.

Cani e gatti sono un’ottima compagnia, non solo perché fanno divertire i bimbi (e anche noi adulti), ma anche perché riescono a creare un rapporto di affetto e complicità tra le due parti: ci si intende senza bisogno di parole, ci si rapporta con un essere vivente diverso da sé, e si impara a fidarsi l’uno dell’altro.

Chiaramente i genitori devono tenere pulitissimo l’animale, poiché l’igiene è fondamentale non solo per la prevenzione delle allergie ma anche per garantire una buona salute a tutti i membri della famiglia, e devono insegnare al bambino che cani, gatti e animali in generale non sono giocattoli e di conseguenza vanno trattati bene e con rispetto.

Responsabilizzare i propri bimbi nel prendersi cura di un essere vivente può aiutare anche a farli crescere e, in alcuni casi, avere un animale domestico di cui prendersi cura può aiutare un bimbo a risolvere alcuni disagi di origine psicologica, e limitare eventuali paure molto comuni durante l’infanzia.