Vi recate al lavoro assonnati, faticate a tenere gli occhi aperti nonostante abbiate già buttato giù almeno 2 o 3 caffè e per strada notate delle persone che alle 8 di mattina sono già parecchio attive e stanno correndo? Vorreste diventare anche voi come loro ma non avete proprio la minima idea di dove poter cominciare? Noi proviamo a darvi qualche consiglio, qualche rapido trucchetto per cominciare senza troppi traumi a entrare nel mondo e nell’ottica fitness.

Galleria di immagini: scarpe fitness

Spesso all’inizio dell’anno si pongono dei buoni propositi e poi puntualmente non li si mantiene mai. Molti avranno messo sotto l’albero l’idea di mettersi in forma andando a correre a partire dall’anno nuovo, ma poi con il gelido freddo invernale i bei piani sono saltati e siete tornati quindi a crogiolarvi nella pigrizia. Adesso che la primavera sta arrivando non avete però davvero più scuse da approntare e quindi è arrivato il momento ideale per mettersi in moto. E in corsa.

Il problema principale è proprio quello di iniziare, perché poi una volta che ci si è attivati le gambe cominciano ad andare da sole (o quasi). Il metodo migliore per i principianti è quello di partire gradualmente; se si comincia subito a mille e con obiettivi proibitivi si finisce invece solo per perdere rapidamente la voglia e si rischia anche seriamente di incorrere in brutti infortuni.

Meglio allora iniziare in maniera graduale, ma mantenere l’allenamento costante nel corso di tutto l’anno. Se negli ultimi sei mesi non vi è mai capitato di andare a correre, la cosa migliore da fare è allora cominciare prima con una bella camminata: 30 minuti a passo spedito e costante. Dopodiché si può passare a cominciare a correre per circa 10/20 secondi ogni minuto, bilanciato dalla camminata nel resto del tempo (quindi senza fermarvi), per un totale di 30 minuti. Esercitatevi regolarmente tutti i giorni, aggiungendo con gradualità 5 o 10 secondi ogni volta al tempo di corsa. Così facendo, non dovreste essere troppo indolenziti o traumatizzati dai primi giorni di training.

Cosa fare però se non avete molto tempo a vostra disposizione, tra lavoro e impegni vari, da dedicare alla corsa? Anche solo 10-15 minuti al giorno di corsa possono migliorare sensibilmente la vostra vitalità e aiutarvi a migliorare la vostra resistenza e condizione fisica. Potrete rendervene conto da soli già dopo le prime sessioni di allenamento, quando proverete un minor senso di affaticamento e avrete voglia di andare a correre per più giorni della settimana.

Per quanto riguarda l’equipaggiamento, un ottimo paio di scarpe da corsa (vedi galleria fotografica) è sicuramente l’oggetto che non dovete farvi mancare per evitare infortuni, vesciche o bolle. Per il resto, è consigliato vestirsi con abiti comodi. Insomma, almeno quando correte evitate di seguire le tendenze della moda e guardate solo agli aspetti pratici. Per il resto, buon allenamento.