C’è una ricetta che da un po’ di tempo a questa parte spopola tra un continente all’altro. Sono i Pierogi (pronuncia Pirogi). Mai sentiti nominare? Una specie di ravioloni di tradizione polacca che vengono serviti proprio per il pranzo di Natale, ma anche alla Vigilia nella versione vegetariana.

Se ne sente parlare su blog statunitensi, inglesi e anche italiani. I Pierogi sono sì un piatto tipico polacco, ma sono serviti anche in Russia, Bielorussia e Ucraina. Sono molto simili ai nostri ravioli, ma l’impasto assomiglia di più a quello dei ravioli cinesi.

Ci sono due versioni principali, quella dolce e quella salata, per cui cambia esclusivamente il ripieno. Quella dolce si può fare con fragole o frutti di bosco e viene servita con della panna acida, mentre quella salata, con ripieno di patate e formaggio, si serve con speck e burro. Ma ci sono infinite variazioni, come con crauti e speck o solo formaggio.

Perciò se vi sentite multiculturali quel tanto che basta da mettere a repentaglio le vostre tradizioni culinarie proprio per il pranzo di Natale, eccovi la ricetta versione salata.

Impasto:

  • 420g di farina;
  • 1 uovo;
  • 1 pizzico di sale;
  • 125 ml di acqua tiepida.

Mettete la farina in una ciotola e mescolatela con gli altri ingredienti, fino a ottenere un impasto morbido e non appiccicoso. Dopodiché stendete il tutto e dividetelo in tanti cerchi di circa 5cm di diametro, aiutandovi con un bicchiere. Al centro di ognuno mettete un cucchiaino di ripieno, piegate a metà e sigillate i bordi.

Ripieno:

  • ½ kg di patate lesse;
  • 180g di formaggio fresco;
  • 1 uovo;
  • 1 cipolla;
  • sale,;
  • pepe.

Dopo aver pelato e fatto bollire le patate, tritatele fino ad avere una specie di puré. Mentre cuocete le patate, fate saltare la cipolla tagliata fine fine, finché non diventa dorata. Quando sono pronte, unite patate e cipolla al formaggio tagliuzzato (in un macina-carne, frullatore o a mano), poi aggiungete l’uovo crudo, sale e pepe.

Mettete poi i Pierogi ripieni in acqua bollente, come per i ravioli, e aspettate finché non vengono a galla, circa 5 minuti. Dopodiché fateli saltare in padella con un poco di burro e speck. Fateci sapere come vi è riuscito il piatto polacco.