Primo giorno di scuola: la campanella suona e una schiera di genitori all’esterno del cancello guarda i bambini entrare. E non importa se i figli siano tranquilli, nervosi o tristi: i genitori saranno sicuramente agitati.

Per non rovinare la giornata ai propri bambini, è importante conoscere dei piccoli e semplici consigli che possono rendere il primo giorno di scuola un momento di condivisione importante per tutta la famiglia.

  1. Preparare i bambini: per rendere più piacevole ai bambini il primo giorno di scuola, è importante parlare con loro prima e prepararli a cosa cambierà nella loro giornata tipo. I giochi continueranno, ma subentrano gli impegni. Prepararli significa responsabilizzarli e fargli capire l’importanza di quello che stanno facendo. Tutto questo, ovviamente, senza appesantire loro la mente, visto che sono comunque bambini.
  2. Sorridere ed essere sereni: affinché i piccoli si godano questo momento, è importante che respirino attorno a loro un’aria tranquilla e spensierata. In questo modo, il primo giorno di scuola non sarà un cambiamento, bensì un passo in avanti per diventare grandi.
  3. Condividere il momento dello zainetto: anche lo zainetto è uno dei momenti importanti per il primo giorno di scuola. In questo modo il bambino imparerà ad organizzare gli spazi e a non dimenticare nulla di importante e necessario per la propria crescita.
  4. Preparare insieme la merenda: il primo giorno di scuola, i bambini, soprattutto se sono timidi, potrebbero trascorrere la ricreazione da soli. Sapere che un panino o qualsiasi altro cibo che hanno portato con loro è stato preparato con i genitori, potrà aiutarli a stare tranquilli e a rilassarsi.
  5. Fargli un regalo la mattina: anche se potrebbe sembrare una sciocchezza, il regalo il primo giorno di scuola, soprattutto se utile per quella giornata (come una penna, una matita, una gomma colorata o qualcosa di simile), può essere un ottimo strumento per incentivare il piccolo. Inoltre, questo gesto aiuta anche i genitori a vedere il sorriso sul viso del proprio bambino.
  6. Parlare dopo: la cosa più importante, non solo dopo il primo giorno di scuola, ma in generale per ogni momento della vita del proprio bambino, è parlare. Parlare aiuta bambini e genitori a capire cosa succede, a imparare come si vivono le emozioni e, soprattutto, a far capire che c’è interesse e partecipazione nella vita scolastica del piccolo.