Dopo il lungo weekend del 25 aprile, è arrivato il momento di avere a disposizione un altro fine settimana lungo, in quanto il Primo maggio 2018 “cade” di martedì. Non avete ancora deciso come approfittare di queste giornate, non avete prenotato vacanze in città europee  e siete alla ricerca di eventi divertenti, culturali o musicali, adatti alle famiglie o per un weekend con le amiche o insieme al partner?

Se rimarrete in città o vi sposterete in visita in una delle città d’arte più belle d’Italia, le iniziative organizzate per la Festa dei Lavoratori sono molteplici. Sarà Prato ad ospitare il corteo dei lavoratori e il comizio dei tre leader di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, per il Primo maggio 2018. Tema della tradizionale Festa dei lavoratori sarà, quest’anno, la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Ecco qualche idea per voi su cosa fare a Roma, Milano, Napoli, Torino e Firenze.

Leggi anche: La mostra “Les trésors de la collection”al Museo Christian Dior di Genville

Primo maggio 2018: cosa fare a Roma

Quando si pensa al Primo Maggio, il pensiero va subito al Concertone in Piazza San Giovanni a Roma, che anche quest’anno prevede una line-up ricca e di ottimo livello. Tuttavia, non mancano le alternative per chi resterà o andrà in visita nella Città Eterna. Ecco gli eventi consigliati.

  • Il Concertone. L’evento più atteso e celebre del Primo Maggio si tiene a Roma, in Piazza San Giovanni. L’edizione di quest’anno è presentata da Ambra Angiolini Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. Tra gli artisti che si esibiranno sul palco: Fatboy Slim, Max Gazzè & Form, Lo stato sociale, Sfera Ebbasta, Carmen Consoli, Cosmo, Le vibrazioni, Canova, Calibro 35, Francesca Michielin, The zen circus, Ministri, Ultimo, Willie Peyote, Gazzelle, Nitro, Gemitaiz, Frah Quintale, Achille Lauro e Boss Doms, Maria Antonietta, Galeffi, Wrongonyou, John de Leo, Dardust ft. Joan Thiele, Mirkoeilcane.
  • Gelato Festival 2018. La nona edizione del festival fa tappa a Roma dal 28 aprile al Primo maggio, a Villa Borghese (via delle Magnolia), dove sono presenti 16 tra i migliori gelatieri artigianali della Penisola.
  • Teatro. Canti di questua, canzoni di lotta e di lavoro, ballate di cantastorie e danze tradizionali al Teatro Vascello (via Giacinto Carini, 78). Le feste propiziatorie per il maggio fanno parte di una tradizione antichissima che risale alle popolazioni celtiche del Nord Italia e alla civiltà etrusca.

Primo maggio 2018: cosa fare a Milano

Musica, cultura, cortei, mostre e molto altro vi attendono a Milano per il Primo Maggio. Alla ricerca di qualche idea carina? Ecco i suggerimenti della redazione.

  • Concerto in Barona. A La Cordata, si terrà Concerto in Barona, quinta edizione dell’evento gratuito che prevede dieci ori di musica all’aperto non stop, bancarelle per hobbisti, giochi per bambini, istallazioni d’arte, punti di ristoro e mercatini vintage.
  • Musei aperti. Alcuni musei non chiudono neanche per la Festa dei Lavoratori, quindi potrebbe essere una bella occasione per visitarli. I musei aperti sono: il Museo del Novecento, il Mudec – Museo delle Culture, Palazzo Reale, il Museo della Scienza, il Padiglione d’Arte Contemporanea e la Fondazione Prada.
  • Corteo May Day 2018. Il Primo Maggio è prima di tutto la Festa dei Lavoratori, quindi se volete cogliere l’occasione per fare sentire la vostra voce potete partecipare al corteo May Day 2018 – Orgoglio della classe operaia, a cui sono invitati studenti, precari, disoccupati, migranti, lavoratori, artisti di strada e attivisti per protestare contro “la devastazione delle politiche sociali, il furto costante della ricchezza e dei beni comuni, l’annullamento della città pubblica”.

Primo maggio 2018: cosa fare a Firenze

A Firenze sono tantissimi gli eventi organizzati per le famiglie tra cultura, divertimento, relax e apprendimento. Ecco alcuni spunti adatti a tutte le età.

  • Museo Franco Zeffirelli. Con la primavera, i giorni di apertura e gli orari del Museo Franco Zeffirelli, all’interno del complesso monumentale di San Firenze, nell’omonima piazza fiorentina, non subiscono variazioni. Il museo sarà regolarmente aperto, con ingresso a pagamento, dalle 10 alle 18 (con chiusura della biglietteria alle ore 17) anche in occasione della Festa dei lavoratori.
  • Visita ai giardini. In caso di bel tempo potete godervi una giornata in uno giardini monumentali della città, in occasione dell’apertura straordinaria del Primo Maggio: il famoso Giardino di Boboli, il Giardino di Villa Bardini, il Giardino delle Rose (con bellissima vista panoramica), il Giardino dell’Orticultura e il Giardino dell’Iris sono alcuni degli spazi verdi più belli di Firenze da visitare.
  • Trofeo Marzocco. Il torneo torneo degli sbandieratori  si tiene in Piazza della Signoria. Il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina accompagna i gruppi partecipanti al torneo, percorrendo le vie cittadine fino a piazza della Signoria; dopo il sorteggio inizia la gara. I ritmi dei tamburi accompagneranno i lanci delle bandiere, offrendo al pubblico un suggestivo spettacolo d’altri tempi.

Primo maggio 2018: cosa fare a Torino

Tante anche le attività e le cose da fare e visitare a Torino.

  • Renato Guttuso in mostra. Alla GAM c’è dell’esposizione su Renato Guttuso che racconta attraverso 60 opere provenienti da importanti musei e collezioni pubbliche e private il rapporto tra politica e cultura. L’esposizione mette in luce la valenza molare che secondo l’artista doveva costituire l’arte e la pittura.
  • Messer Tulipano. Al Castello di Pralormo, ultimi giorni per ammirare i colori, le forme ed i profumi degli oltre 75.000 tulipani e narcisi che popolano il giardino della tenuta. Ad attendervi una collezione di tulipani neri, i nuovissimi tulipani pop-up che sembrano coni gelato, le varietà parrot, viridiflora e frills e molte novità di questa nuova edizione 2018.
  • Vinum. Nel weekend del Primo Maggio ad Alba c’è la Fiera Nazionale dei vini di Langhe, Roero e Monferrato, con tanti banchetti, in giro per la città, per la degustazione dei vini piemontesi – come il Barolo, il Barabersco, il Moscato e molti altri –  da sorseggiare mentre si gustano tanti piatti tipici regionali.

Primo maggio 2018: cosa fare a Napoli

Tanti gli eventi organizzati anche a Napoli per un Primo Maggio all’insegna della cultura, della musica, del cibo e delle attività all’aria aperta. Ecco alcuni eventi da non perdere.

  • Mostre e musei aperti. Anche a Napoli sono tanti i musei e le attrazioni aperte anche il 1° maggio, tra cui il Museo Archeologico Nazionale, Museo Duca di Martina, Castel Sant’Elmo, Museo e Real bosco di Capodimonte, Villa Floridiana, Villa Pignatelli, Palazzo Reale di Napoli, Parco e Tomba di Virgilio, la Certosa e Museo di San Martino e il Complesso monumentale dei Girolamini.
  • Comicon. Dal 28 aprile al 1° maggio si terrà il Comicon, il festival dedicato ai fumetti, alla Mostra d’Oltremare: cosplay, fumetti, ospiti ed eventi per un evento che vi farà sicuramente divertire. Il 30 aprile alle ore 20,30 concerto gratuito dei Foja per i 20 anni di Comicon, dal titolo “IlluStazioni” presso l’Arena Flegrea, con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
  • Europa Market. Appuntamento con la buona cucina internazionale e i prodotti artigianali di alta qualità a piazza Dante, dal 28 aprile al Primo maggio: un’occasione per degustare sapori e profumi internazionali e fare acquisti dei tipici prodotti di Paesi provenienti da tutta Europa e non solo.