Il Principe William e Kate Middleton potrebbero passare una parte della loro luna di miele in Giordania.

Pur mancando una conferma ufficiale, la notizia è stata diffusa dal Sunday Telegraph, e sembra avere un certo fondamento. I due sposini avrebbero preso questa decisione nonostante siano stati sconsigliati dal Foreign Office, il ministero degli esteri inglese, il quale ha fatto presente al Principe e alla futura Principessa che la Giordania è attualmente interessata come molti altri paesi arabi da forti tumulti popolari.

Galleria di immagini: Kate Middleton

Ma William e Kate non sembrano essere preoccupati dalla situazione politica giordana, e intenderebbero trascorrere nel regno di Abdallah e della splendida Rania un’intera settimana, visitando le meraviglie di questo paese affascinante, come l’antichissima Petra e il deserto del Wadi Rum, tanto amato dal britannicissimo Lawrence d’Arabia.

Ma perché avrebbero scelto questa meta per coronare il proprio matrimonio?

La Giordania è un paese meraviglioso, e in primavera offre scenari di incomparabile bellezza, ma non è tutto qui. Più di una cosa unisce questo paese arabo ai due futuri sposini: Re Abdallah ha studiato in Inghilterra e ne ha adottato la moderna etichetta, restando legato in maniera evidente al Regno di Elisabetta. Ma soprattutto va ricordato che Kate Middleton ha passato proprio qui ben due anni e mezzo della propria infanzia, seguendo le esigenze lavorative del padre.

Per Kate si tratterebbe quindi di un ritorno ai luoghi dove è stata bambina, e sarebbe naturale il suo desiderio di mostrarli al suo amato, e di rivederli nuovamente lei stessa. C’è poi qualcosa al mondo di più romantico di una notte sotto le stelle del deserto con la persona che si ama? Kate e William devono aver pensato che no, non c’è.