Verrà presentata sabato e il suo ideatore, Alessandro Littara, fondatore e direttore dell’Istituto di laser-chirurgia sessuale di Milano, ne è entuasiasta. Un’applicazione per iPhone con tutto quel che c’è da sapere su sesso e disfunzioni.

SexOS, è un’applicazione gratuita interattiva e multimediale che si occupa dei più diffusi piccoli e grandi problemi della vita sessuale maschile, e delle loro possibili soluzioni. Divisa per fasce d’età, esperienza e tipi di problemi, tramite il cellulare è possibile accedere a una fonte medica di informazione, scongiurando il “fai da te” online che alimenta pericolose leggende e inutili ansie.

Galleria di immagini: Sexos, applicazione per il sesso

L’Italia è il primo paese a essersi inventato una cosa del genere. Colpa della crisi del maschio? Il professore non la pensa così:

“Si tratta dell’ultima evoluzione di un percorso iniziato 15 anni fa con il sito sull’andrologia. È un incoraggiamento concreto e chiaro in un momento di disagio, per soddisfare una curiosità o calmare un’ansia.

Di curiosità potrà soddisfarne molte l’uomo che scaricherà l’applicazione. Si va dall’anatomia maschile ai problemi noti e meno noti come l’eiaculazione precoce e quelli legati all’erezione. Il tutto corredato da tabelle, grafici, video, animazioni. In pratica, un tutore sessuale a portata di palmo.

Su quanto SexOs sarà utile ai perenni dubbi del maschio, in preda a facili ansie da prestazione o con qualche acciacco, non si sa. Ma una cosa è certa: sempre meglio dargli un’occhiatina piuttosto che comprare strane pillole su Internet. E poi si può sempre mascherare, se c’è lei, per una telefonata improvvisa.