Nonostante la crisi e le crescenti difficoltà anche per gli acquisti alimentari di prima necessità, sembra che il mercato dei prodotti bio continui a crescere

Questi alcuni dei dati diffusi dal dossier “Bio, benessere garantito” di AIAB, Coldiretti e Legambiente in occasione della XIII edizione della Biodomenica, la giornata dedicata all’agricoltura biologica che si è svolta nelle principali piazze italiane. Migliaia di cittadini, infatti, fin dalla mattina hanno affollato i mercatini biologici di vendita diretta.

Filo conduttore dell’edizione 2012 della Biodomenica, è stato il “benessere umano, animale e ambientale”. Evidentemente le mamme preferiscono i prodotti bio per l’alimentazione dei loro figli perché sanno che il biologico pone la massima attenzione al benessere degli animali, che sono allevati in spazi ampi per garantire libertà di movimento e vengono nutriti con erba e foraggio biologico.

Nel bio, infatti, l’allevamento senza terra è proibito e ogni azienda ha l’obbligo di produrre il foraggio con il quale alimenta gli animali, per garantirne il benessere.

E inoltre, gli animali non assumono antibiotici, ormoni o altre sostanze che stimolino artificialmente la crescita e la produzione di latte e uova. Quindi, carne latte e derivati: tutto rigorosamente bio, tutto rigorosamente sano.

Senza contare l’attenzione che il biologico dedica all’aspetto sociale e al benessere umano, appunto, perché chi produce bio e compra bio è attento alla salvaguardia della salute e delle risorse locali nel rispetto delle risorse naturali.

Sta di fatto che i consumatori si vanno orientando sempre più al bio, anche se i prodotti bio hanno un costo leggermente superiore a quello dei generi alimentari convenzionali. Sembra, quindi, che le famiglie facciano un accurato rapporto qualità-benefici-costo e ne ricavino un risultato incoraggiante: ad un costo un po’ più elevato preferiscono il prodotto garantito.

Noi non possiamo dare consigli in proposito, dati i tempi e la situazione economica attuale, ma certo le mamme sanno cosa vogliono e fanno sempre delle scelte oculate per la salute di tutta la famiglia e per il bilancio familiare.

Secondo AIAB, Coldiretti e Legambiente, ”la genuinità del prodotto e la sicurezza alimentare hanno un ruolo sempre più importante nella tutela della salute. È questa la ragione per cui la produzione alimentare con il metodo di agricoltura biologica rientra sempre più frequentemente nelle scelte dei consumatori. Un metodo che continueremo a supportare e a promuovere nell’interesse del benessere umano, animale e ambientale”.